Addio a Leonardo Brunetti, segretario del cicolo Pd Isolotto

È venuto a mancare Leonardo Brunetti, uomo di scienza e di politica, ricordato per il suo grande impegno sociale

Il presidente del circolo Pd isolotto: « Lo ricordiamo per la sua grande umanità e disponibilità, sempre, a trovare la mediazione e l’unità»

 

È venuto a mancare ieri matttina alle 10,30, all’età di 68 anni, Leonardo Brunetti. Un uomo buono e impegnato per la comunità, molto amato all’Isolotto, di cui era segretario della locale sezione del Partito democratico.

Un uomo diviso tra due grandi passioni: la politica,intesa ma impegno a beneficio di tutta la collettività, e la matematica, quel linguaggio universale di cui era insegnante. Passioni che aveva la capacità enorme di trasmettere all’altro, a chi era vicino a lui. Perché tanto la matematica che la politica, a pensarci bene hanno lo stesso fine: sono discipline per interpretare il mondo, per costruirlo e renderlo migliore.

I suoi allievi lo ricordano per quelle sue lezioni, capaci di trasmetterti quella curiosità scientifica sulla materia che ti fa venirevoglia di studiarla, impararla e ti rendono leggere formule algebriche e problemi a casa. Ma sono rimaste nel cuore di molti anche sle sue conferenze divertenti , fatte di aneddoti e storie di numeri raccontati. Un amore così tanto grande che esprimeva anche in quel Museo della Matematica che  sta proprio nel nostro quartiere, a San Bartolo a Cintoia e che Leonardo ha contribuito a rendere un’eccellenza a livello nazionale.

Leonardo non solo era segretario cel circolo Pd Isolotto, ma aveva avuto molti incarichi all’interno del partito, consigliere provinciale e membro della Conferenza nazionale. Un uomo di sinistra nell’anima, ex Ds, e quell’anima politca l’ha messa a disposizione di tutti.

«Era una persona equilibrata, intelligente, eravamo molto amici– lo ha descritto il presidente del circolo Pd Isolotto Settimio Boschi – È ricordato soprattutto per la sua grande umanità e disponibilità, sempre, a trovare a trovare la mediazione e l’unità: una ricerca dell’unità che non lo ha mai fermato. È stato un grande riferimento per tutto il partito, non soltanto a livello di quartiere ma anche a livello fiorentino. È stato un politico a tutto tondo».

All’Isolotto è stato anche impegnato nell’associazionismo. Tra i tanti impegni sociali,  era stato anche membro del Consiglio per quel circolo Arci di via Maccari che amava e che oggi si unisce al cordoglio della famiglia, per aver perso un socio stimato da tutti.

Il professor Brunetti è esposto alla chiesa della Beata Vergine Maria delle Grazie all’Isolotto, dove domani alle 15:30 si terranno i funerali.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.