Barriere architettoniche in via Andreotti dopo i lavori della fibra ottica

Dopo i lavori per la fibra ottica di maggio, il marciapiede all’angolo tra via Andreotti e via Cecioni è stato abbassato, e lo scalino che separa dal piano dei negozi è insormontabile per anziani e disabili.

Alba Tiezzi, titolare del negozio di elettricista in via Andreotti è costretta ad aiutare a salire una cliente, in seguito al grande scalino sul marciapiede lasciato dopo i lavori di installazione della fibra ottica

Uno scalino molto alto che rende impossibile il passaggio di disabili, anziani, passeggini. È quello che è rimasto dopo i lavori di installazione della fibra ottica tra il marciapiede all’angolo tra via Libero Andreotti e via Adriano Cecioni e i negozi di vicinato, in particolare il laboratorio di elettricista.

Una vera e propria barriera architettonica che per aggirarla, richiede quasi di allungare il giro di oltre cento metri. E per un piccolo negozio di vicinato,  questo vuol dire non esistere più essere tagliato fuori dalle rotte delle spese quotidiane.

L' anziana cliente, con le buste della spesa, è in difficoltà a salire lo scalino che porta al negozio di elettricista

«Il nostro negozio è rimasto letteralmente tagliato fuori –racconta Alba Tiezzi, titolare del negozio di elettricista –. I nostri clienti sono per lo più anziani e non vengono più, non riescono fisicamente a entrare.per non parlare dei disabili in carrozzina a rotelle. Dopo i lavori della fibra ottica, a maggio, hanno lasciato uno scalino davvero troppo alto. Già lo scalino era alto prima, ora è raddoppiato, è insormontabile».

«Il problema non è tanto il salire, è soprattutto lo scendere, – prosegue Alba – a volte gli anziani rimangono letteralmente confinati in negozio e ci tocca ad aiutarli a scendere. Non solo gli anziani, anche molte signore con le buste della spesa hanno difficoltà. Per non parlare di far entrare e uscire gli elettrodomestici: prima a volte ce li portavano con il carrellino, adesso come si fa? Abbiamo provato segnalare il problema, ma sinora nessuno è intervenuto».

Il negozio di elettricista all'angolo tra via Andreotti e via Cecioni è rimasto isolato dal marciapiede da un alto scalino dopo l'abbassamento di questo dovuto ai lavori

Di soluzioni ce ne sarebbero, semplici, immediate. Una gobba di cemento o di asfalto a ridosso dell’angolo, o un secondo scalino sotto quello alto, o ancora una rampa laterale. Ma per adesso, gli anziani sono esclusi dai negozi di via Andreotti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.