Capodanno fiorentino e persiano a Villa Strozzi

Sabato 10 e domenica 11 marzo a Villa Strozzi Capodanno fiorentino 2018 Capodanno persiano 2018

Isolottolegnaia.it è tra i partner della manifestazione

Due giorni di musica, cibo, scienza, arte, religione,  cultura giochi per adulti e bambini

Sabato 10 e domenica 11 marzo a Villa Strozzi si terrà il Capodanno fiorentino 2018 e il Capodanno persiano 2018. Tra i partner della manifestazione, anche noi di Isolottolegnaia.it. L’ingresso è gratuito.

L’evento è organizzato da Atelier de Angelis Maison d’ Artiste, Aps Art Rock Café – Arci e Biblioteca di Pace in collaborazione con Quartiere 4, Isia Design, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Culturalmente Impresa, Balburrasca, Easy@Bistrot, Le Donne per la Pace di Firenze, Saf Societa’ Astronomica Fiorentina, Trettempi Folk, Scienza in Fabula, cooperativa Isolotto e Legnaia, cooperativa sociale Nuvole, Scuola di Musica popolare del Veneto, Scuola internazionale Pizzaioli, Margherita 2000, Fotonomia, Vibramente, Isolottoelegnaia.it

IL PROGRAMMA – Si comincerà sabato 10 marzo 2018 alle 16 con il saluto del presidente di Quartiere 4, Mirko Dormentoni, e del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani.   Alle 16 comincereanno anche i laboratori creativi artistici floreali a cura di Nuvole, società cooperativa sociale, che si protranno fino alle 19. Alle 16:45  ci sarà una conferenza con proiezioni nel corso della quale interverrà  il professor Bijan Saadat. Alle 17:30 Elena Corna leggerà le Cosmicomiche di Italo Calvino e il Copernico di Giacomo Leopardi per la Società astronomica Firenze. Alle 19:30 si cenerà con l’apericena a tema persiano dell’ Easy@Bistrot, alle scuderie di Villa Strozzi. Alle 21 l’ultimo evento della giornata, che finirà in musica con le danze tradizionali a cura delle associazioni Bal Burrasca e Trettempi Folk.

Senza fare troppo tardi però, perché domenica 11 marzo 2018 si inizia alle 10  a osservare il sole con i telescopi della Società astronomica fiorentina, e si potrà farlo tutta la giornata fino al tramonto: meteo permettendo, naturalmente. Alle 10:30 mamme, babbi e bambini potranno giocare agli antichi  fotografi con i laboratori di cianotipie floreali a cura di Fotonomia. Stelle e cosmo saranno protagonisti anche al pomeriggio, perché dalle 15 alle 16  si terrà il laboratorio Giochiamo con gli astri materici! per bambini dai 4  ai 10  anni. Tuttavia alle  15  comincia un altro evento aspettato a gloria dai bimbi: fino alle alle 18:30 sarà aperto l’angolo della lettura delle fiabe racconti con le animatrici di Nuvole.  Ampio spazio sarà dato anche alla riflessione teologica: alle 16 l’Abate Bernardo Francesco Gianni della Basilica di San Miniato offrirà il contributo teologico L’annunciazione oggi. Ampio spazio sarà dato anche alla riflessione scientifica: alle 16:30 con l’intervento a cura di Scienza in Fabula  C’era una volta.. il lungo viaggio di un (quasi!) cristallo spaziale, durante il quale si parlerà di come l’osservazione del cielo passa anche attraverso la materia inaspettata; alle 17:30 invece si svolgerà conferenza sul sole di Andrea Tirinnanzi, a cura della Società astronomica Firenze. Per quanto riguarda l’arte, alle 18 inizierà reading poetico sonoro The Crayfish Party: la Buona Luce d’Oriente e le Avanguardie Artistiche del Novecento. La manifestazione si chiuderà alle 18:30 con il rituale salto del fuoco per adulti e bambini accompagnati.

Durante tutta la manifestazione sarà presente un piccolo buffet di benvenuto con the persiano, pane azzimo, vino speziato e altre specialità tipiche. Sarà dedicato inoltre spazio informale alle  famiglie e un angolo per i bimbi con tate, cuscini, tappetoni, tavolo con colori da disegno e libri, letture fiabe, laboratori artistici e ludici. Sarà possibile poi fare pranzi, brunch e degustazioni.

Avranno luogo durante l’arco delle due giornate performance video a cura degli studenti Isia Design e un’esposizione di foto e dipinti degli allievi dell’ Atelier de Angelis Maison d’Artiste. Sarà poi sempre aperto lo spazio hennè e scrittura orientale.

«Ringraziamo di cuore chi ha aderito all ‘iniziativa permettendo la realizzazione di questa ricchissima festa – ha affermato Benedetta de Angelis, presidente dell’omonima associazione – Che sia un augurio al nuovo che verrà come risveglio della natura e che sia uno spazio riservato ai  buoni propositi per il nuovo anno».

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.