In centinaia a protestare davanti all’Itis Meucci

Una folla di studenti e genitori in via del Filarete davanti all’Istituto Meucci stanno manifestando per chiedere un edificio scolastico sicuro

Stamattina una manifestazione spontanea di protesta ha visto centinaia tra studenti e genitori davanti all’Itis Meucci a chiedere sicurezza per l’edificio scolastico. La protesta nasce a seguito del crollo di parte del controsoffitto del corridoio che conduce alla palestra avvenuto tra  domenica e lunedì mattina.

«Questo crollo è un evento atteso, ce lo aspettavamo prima o poi, perché tutto il resto dell’edificio è completamente fatiscente e  tutto da rifare – lamenta Ilaria, una delle mamme che stanno protestando in via del Filarete sotto la pioggia battente di stamani –I ragazzi sono stanchi e noi genitori pure. Loro voglio venire a studiare in un luogo sicuro, non possono più venire in una struttura in queste condizioni.  Non è una scuola vivibile: basta fare una visita dentro per rendersi conto di qualsiasi aula, qualsiasi bagno, qualsiasi altra stanza come sia ridotta»

«Per ora siamo riusciti solo a far anticipare la riunione a venerdì. Il sindaco della Città metropolitana Nardella dovrà dare delle risposte e dei progetti. Per adesso non si è presentato a parlare con noi, attendiamo venerdì. Ci deve dare delle spiegazioni e mettere i ragazzi in condizioni di sicurezza. La manifestazione adesso si sta sciogliendo, non sono ragazzi abituati a fare manifestazioni e siamo qui da stamani. Ma con ogni probabilità manifesteremo anche domani e nei prossimi giorni».

 

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.