Cinque personaggi famosi (più uno) del Quartiere 4

Sapete che tanti personaggi famosi hanno abitato le zone di Soffiano, Monticelli e l’Isolotto?

Da sempre le zone residenziali del nostro quartiere hanno attratto personaggi di spessore, come vi abbiamo raccontato in un nostro precedente articolo. Ma ci sono anche delle celebrità che nel Quartiere 4 ci sono nati o vi  hanno vissuto per tanto tempo. Ecco a voi una lista di cinque personaggi noti, alla quale ne aggiungiamo uno bonus alla fine. Capirete poi perché!

Non possiamo non inaugurare questo argomento senza citare per primo Tiziano Terzani, il celebre giornalista e scrittore che ha avuto i suoi natali in una zona centrale del Quartiere 4, ovvero Monticelli. Nacque infatti il 14 settembre 1938 a Firenze in via Pisana, al civico 147, frequentando subito dopo la fine della guerra prima le scuole elementari presso il convento femminile della Chiesa di San Piero a Monticelli, per poi proseguire gli studi nella scuola di Legnaia una volta riaperti gli istituti pubblici. Nel ’57 fu presso la casa di Angela Stuade, ovvero colei che diventerà la sua futura moglie, in Via delle Campora sulla collina di Bellosguardo, che scoprì la sua vocazione per i viaggi alla scoperta del mondo su più aspetti e la necessità di raccontare le varie culture attraverso la spiritualità letteraria, essendo questa una dimora dove le arti e il sapere erano sempre presenti nell’atmosfera domestica. Detto questo va precisato come, un po’ per la sua attitudine di giramondo e per il desiderio di diventar corrispondente con l’esterno, Terzani non si è mai sentito così profondamente legato al suo quartiere di origine, come confessato da lui stesso nella sua opera La fine è il mio inizio: “Fin da piccolo io sentivo che non c’entravo con Monticelli, che non era quello il mio mondo. Con tutto il rispetto che ho avuto per i miei genitori – perché sono stati meravigliosi, hanno fatto di tutto per me – ma insomma, non erano la mia famiglia”.

 

A Monticelli ha vissuto per alcuni anni anche un personaggio molto noto dai fiorentini e dagli italiani in generale per le sue numerose apparizioni televisive. Stiamo parlando di Giorgio Ariani, il celebre doppiatore e comico che viene ricordiamo per aver prestato la sua voce a Ollio dopo Alberto Sordi e per la sua interpretazione in alcuni film di Pierino. L’attore, scomparso tre anni fa all’età di 75 anni, prima di trasferirsi a Montespertoli ha abitato a Monticelli nella parte residenziale che costeggia Via Pisana, ed era solito salutare gli abitanti con il suo bonario e genuino sorriso.

 

Ci spostiamo adesso nel mondo dello sport per annoverare in questo prestigioso elenco l’arbitro di caratura internazionale, e tutt’ora in attività, Gianluca Rocchi. Nato, cresciuto e tutt’ora residente a Soffiano, ai piedi delle bellissime colline che circondano il Quartiere 4, il noto direttore di gara della sezione di Firenze è quello con più esperienza in Serie A, oltre ad essere stato l’unico fischietto italiano presente ai Mondiali in Russia dello scorso anno e ad aver arbitrato meno di due mesi fa la finale di Europa League a Baku tra Chelsea e Arsenal. Un personaggio, Rocchi, davvero molto legato al suo rione: prima di intraprendere la carriera arbitrale ha giocato come centrocampista nella Cattolica Virtus, nota società sportiva del Quartiere, e tutt’ora a volte può capitare di incontrarlo alle Cascine a correre per prepararsi al meglio in vista della stagione calcistica.

 

Rimaniamo in ambito calcistico perché c’è un altro personaggio che ha scelto di stabilirsi in mezzo alla bellezza delle colline del nostro Quartiere. Si tratta dell’ex terzino di Juventus e Fiorentina Moreno Torricelli, pupillo dell’allenatore Giovanni Trapattoni, che lo prelevò da un mobilificio dove faceva il falegname per portarlo in bianconero dopo essere rimasto impressionato dai suoi numeri in un’amichevole disputata con la Caratese. Il giocatore seguì poi il suo tecnico a Firenze per vestire la maglia viola, con la quale ha negli anni collezionato quasi 100 presenze, e successivamente ha preso dimora a Marignolle, in una villa situata sui colli intorno a Soffiano, che è tutt’ora la sua abitazione.

 

Restiamo a Marignolle, e spostiamoci sul versante che scende verso Porta Romana. Qua è cresciuta una delle attrici italiane più note degli ultimi tempi, ovvero la bella Vittoria Puccini. L’artista fiorentina, diventata celebre prima con la fiction Elisa di Rivombrosa nella quale era protagonista, e poi affermatasi sul grande schermo con vari film tra cui Baciami ancora e Tutta colpa di Freud, è molto affezionata ai luoghi della sua infanzia. Per quanto possa apparire un caso particolare, la Puccini ha interpretato alcuni anni fa in una miniserie anche una sua “vicina di casa” di spicco, ovvero la scrittrice Oriana Fallaci, la quale ha vissuto in un’abitazione situata in una strada parallela alla salita per Marignolle. L’aver rivestito i panni della giornalista fiorentina in “L’Oriana” ha caratterizzato ancora di più la capacità interpretativa di Vittoria Puccini che in precedenza ha interpretato anche altre importanti figuri femminili del mondo reale o della letteratura come Anna Karenina.

In questa lista aggiungiamo un personaggio bonus, che pur non avendo abitato nel Quartiere 4, vi era spesso presente per fare le sue passeggiate quotidiane, ovvero l’indimenticabile Carlo Monni. Campigiano di nascita e attore di teatro e cinema in numerose pellicole, era solito passeggiare per le Cascine tutti i giorni, e non a caso gli è stata intitolata anche l’omonima fermata della tramvia. Non soltanto: va ricordato che il Monni andava spesso a prendere il caffè al bar sotto i portici all’Isolotto, e si metteva a chiacchierare con gli avventori presenti ai tavoli, interagendo così tutti i giorni con una buona parte della comunità del quartiere.

Nel prossimo articolo aggiungeremo altri personaggi celebri che hanno popolato il Quartiere 4!

A cura di David Fabbri

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.