La pericolosa strettoia di viale Nenni

In viale Nenni, nella zona di Ponte a Greve a Firenze, un tratto senza marciapiede e con restringimento di carreggiata costituisce una pericolosa strettoia

Il vialone di Scandicci , come amichevolmente i fiorentini chiamano viale Nenni, è sicuramente stata una manna per la viabilità tra Firenze e Scandicci. Ma ha una grande ferita aperta da sempre: quell’odiosa strettoia, che rende la vita difficile ad automobilisti e pedoni.

Nel tratto compreso tra via del Ronco Lungo e via Caravaggio, pochi metri prima della fermata Nenni – Torregalli della tranvia la strada si restringe improvvisamente e il marciapiede sparisce. Così che i pedoni sono costretti a camminare direttamente sulla strada, dove le macchine sfrecciano spesso a gran velocità. strettoia viale Nenni (1)

«Passo spesso di qui a piedi per andare a fare la spesa – racconta un’anziana – Ma ogni volta che devo fare questo tratto ho paura. Anche pochi giorni fa un motorino mi ha quasi investita. Anche la mia vicina ha paura di questo punto, tant’è che preferisce farsi accompagnare da suo marito in macchina»

Ma anche per macchine, motorini e biciclette si tratta di un punto ostico, poiché l’immissione forzata a sinistra associata ai troppi prepotenti che non lasciano rientrare crea spesso e situazioni rischiose. Basta appostarsi lì sull’ora di punta per assistere a diverse prove di forza tra automobili e scooter.

«È una situazione che persiste da molti anni – spiega un signore che abita nei paraggi – Doveva essere una situazione provvisoria, ma è diventata cronica. Qualcuno dice che sia dovuto a un lembo di terreno che è da bonificare, qualcun’altro invece che ci siano stati problemi con l’esproprio di una proprietà al momento dei lavori; fatto sta che tutto è fermo nei meandri della burocrazia da troppo tempo».

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.