L’incontro tra Renzi e i volontari della Festa dell’Unità

Matteo Renzi è stato alla Festa dell’Unità di Firenze alle Cascine, dove si è fermato  a parlare con i volontari. Tra cui anche quelli del nostro quartiere…

Domenica scorsa Matteo Renzi, attuale segretario del Pd, era alla Festa dell’Unità delle Cascine. A comizio avvenuto il nostro ex Sindaco ha voluto fare un giro tra gli stand per parlare con i volontari . Ovviamente si è fermato a lungo anche allo stand della pasta fresca, dove sono tanti i volontari del nostro quartiere. Lasciamo a loro il racconto:

«L’ho rivisto con la grinta iniziale, era parecchio carico – ha affermato Ilaria Tesi, vicepresidente di Quartiere 4 ma in queste sere semplice militante impegnata nel cucinare succulenti primi – Abbiamo metabolizzato la botta del referundum . È stato davvero accolto da tutti. All’interno dello stand, quella parte di persone che sono rimaste all’interno del Pd che potrebbero essere considerate “in minoranza” , lo hanno accolto con il massimo affetto, perché è comunque percepito da tutti come  il segretario. Abbiamo visto parecchia unità, per quanto ci siano sensibilità diverse. Renzi era molto positivo, scherzava, si è fermato a lungo allo stand, in un clima molto rilassato.  Alla festa c’erano veramente tante persone, una condivisione e un interesse veramente emozionante. Si sente che c’è bisogno di tornare ad avere fiducia nella politica e in questo momento lui è la persona che incarna questa speranza».

matteo renzi e nicola tufaro«Io dico solo una cosa: le affermazioni che ha scritto nel libro nessuno le ha contestate, perché sono vere – ha detto il volontario Nicola Tufaro – Inoltre mi preme sottolineare quanti giovani volontari abbiano partecipato con il cuore a questo evento e al nostro stand».

«Renzi è stato disponibile e cordiale, tra l’altro conosceva personalmente molti volontari – ha raccontato il volontario Cristiano Nesti – Abbiamo rivisto il Renzi della prima campagna elettorale, energico e con tanto entusiasmo. Inoltre… anche assaggiato con gusto un tortello!».

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.