Mostra di Andrea Simoncini al Centro Studi Leda e Gabriella Gentilini

Fino al 31 ottobre al Centro studi al Centro Studi Leda e Gabriella Gentilini di  piazza Pier Vettori, «Dualità a confronto: vizi e virtù», la mostra di Andrea Simoncini

Ha inaugurato lo scorso giovedì 4 ottobre  e proseguirà fino al 31 ottobre 2018 con visite su prenotazione al Centro Studi Leda e Gabriella Gentilini in piazza Pier Vettori, 10A, a Firenze, Dualità a confronto: vizi e virtù  la mostra di Andrea Simoncini.

«Il titolo racchiude il tema trattato in questo secondo capitolo di quella che potremmo definire una trilogia dedicata al più complesso degli enigmi, il rapporto tra i generi – ha spiegato Gabriella Gentilini, storica dell’arte e presidente del Centro studi – Dopo la mostra “Venere ferita” incentrata sul dramma della violenza sulle donne, Andrea Simoncini opera un’attenta indagine sui molteplici aspetti relazionali tra due entità opposte che giocoforza si attraggono. Il perenne confronto uomo-donna, maschile-femminile segna il percorso dell’umanità fin dall’inizio dei tempi, incontra i miti greci che di riflesso giungono fino a noi, investe il pensiero filosofico, la morale, la storia, la letteratura, l’arte, la quotidianità… »Locandina(1)

«Il territorio sterminato e mutevole che da sempre stimola la creatività di Andrea Simoncini si concilia con le sue grandi doti artistiche ed intellettuali e con le sue profonde conoscenze di studioso a tutto campo, rigoroso nella ricerca e nella tecnica, libero e fantasioso nella rappresentazione, capace di offrirci spunti di seria riflessione al pari di momenti da sdrammatizzare con un velo di ironia – ha continuato Gentilini – così che il pensiero fluisce, dilaga, afferra la mano e la guida, diviene forma e forza, medium che conduce e seduce: che porta con sé il concetto, l’idea, l’essenza, la testimonianza dell’essere».

Per informazioni e prenotazioni tel. 055 2336293 www.centrostudigentilini.it

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.