Operazione antidroga in Oltrarno, arresti e denunce

Ieri in Oltrarno, tra San Frediano, Santo Spirito e Pignone, i Carabinieri hanno fermato diversi spacciatori e clienti

Nel pomeriggio e serata di ieri, i Carabinieri della stazione di piazza Pitti hanno fatto un grosso servizio di controllo del territorio per la repressione dello spaccio ed uso di sostanze stupefacenti, monitorando tutto l’ Oltrarno.

In piazza Tasso è stato arrestaton un 50enne perché aveva ceduto due dosi di hashish, per un peso complessivo di un grammo e mezzo  a due giovani. I due ragazzi sono stati entrambi segnalati alla Prefettura per uso personale di sostanza stupefacente, mentre il cedente è stato denunciato a piede libero per spaccio di stupefacenti.

In piazza Santo Spirito invece è stato tratto in arresto un tunisino 36enne, in quanto sorpreso nel tentativo di cedere una dose di sostanza stupefacente di 1,57 grammi di hashish in cambio di denaro. Il nordafricano è stato trovato inoltre in possesso di un coltello serramanico, la cui lama presentava tracce di hashish, probabilmente utilizzato per il taglio della sostanza. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo nella giornata odierna

 Tre settimane fa era già stata condotta un’operazione antidroga dei carabinieri fiorentini in Oltrarno che aveva portato all’arresto per spaccio di un altro pusher. Pochi giorni dopo era stata compiuta l’operazione Movida sicura, che portò a ulteriori arresti e repressione di reati, in quell’Oltrarno che è sì diventato quartiere preferito dai giovani per divertirsi, ma purtroppo, anche per sballarsi.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.