Ruba 13mila euro in via dei Vanni, inseguimento al Pignone

Un uomo risultato poi immigrato irregolare ha rubato l’ingente somma da un agenzia di scommessse

In un primo momento era stato bloccato da dipendente e clienti, ma ha estratto un coltello e ha cominciato a autoinfliggersi tagli

Sabato un uomo, risultato poi essere un immigrato irregolare tunisino di 37 anni con precedenti penali, ha tentato il colpo grosso  nel nostro quartiere. L’uomo si è recato in un’agenzia di scommesse in via dei Vanni dove era già conosciuto ed è riuscito a trafugare da una cassa 13mile euro in banconote, che si era nascosto addosso malamente.

Ma il delinquente non ha avuto  fortuna: un dipendente della sala, insospettito da rumori che facevano capire che qualcuno stava aprendo la cassa nella stanza atttigua, cogliendo il ladro sul fatto e dando subito l’allarme. Vedendosi scoperto, egli ha tentato la fuga, ma il dipendente e i clienti lo hanno fermato prontamente. Il ladro non si è dato per vinto:  ha estratto un coltello e si è atoinflitto dei tagli su un braccio, facendo sì in modo tale che coloro che lo tenevano costretto si allontanassero immediatamente, per paura di contrarre malattie dal suo sangue. Così il tunisino è riuscito a scappare e a sperare di averla fatta franca.

Ma la sua speranza non è durata che pochi minuti: i carabinieri sono prontamente arrivati sulla scena del crimine e hanno immediatamente visto l’uomo nella vicina piazza Paolo Uccello che ha preso a  scappare a piedi, cominciando così l’inseguimento per le strade limitrofe. Acciuffare l’uomo non è stata tuttavia cosa semplice: per concludere l’operazione nel minor tempo possibile perciò i carabinieri si sono fatti prestare un motorino da un avventore, riuscendo così ad arrestarlo e a portarlo nel carcere di Sollicciano.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.