Situazione Cascine, parla Confintesa

sandra badii confintesa

Badii (Confintesa Firenze) interviene sulla situazione delle Cascine

«La sicurezza dei lavoratori e delle famiglie inizia dal territorio, occorre più controllo»

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Confintesa in merito alla recente agressione delle due ragazze sul ponte della tramvia mentre si recavano alle Cascine:

«Non si può parlare di sicurezza per i lavoratori e le loro famiglie se non si presta la massima attenzione al territorio dove vivono e lavorano – ha affermato Sandra Badii, di Confintesa Firenze nella comunicazione inviataci – La vicenda di Cristina e Francesca ci ha molto colpiti  perché poteva avere conseguenze drammatiche. Confintesa chiede alle Istituzioni fiorentine di intensificare le misure di sicurezza in città, soprattutto in quei contesti che rappresentano punti di aggregazione o di collegamento come il ponte delle Cascine. E per questo, esprimendo la nostra vicinanza alle due ragazze, ci rendiamo disponibili ad un dialogo con le parti interessate per trovare insieme soluzioni idonee, dato che tutti hanno diritto di vivere appieno la loro città, compresi quei lavoratori che vi si recano ogni santo giorno per lavorare».

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.