VIDEO – IsolottoLegnaia.it intervistato da ToscanaNews per Firenze com’era

Grande successo per Firenze com’era, l’evento organizzato da IsolottoLegnaia.it in collaborazione con il circolo di Sant’Angelo a Legnaia. Presente all’evento una troupe di ToscanaNews che ci ha intervistati.

I Fiorentini si sa, sono fieri di Firenze. E noi di IsolottoLegnaia.it siamo tanto innamorati del nostro quartiere quanto della nostra città. Per questo lo scorso martedì abbiamo realizzato, in collaborazione con il Circolino di Sant’Angelo a Legnaia, Firenze com’era, un evento con apericena dedicato agli aneddoti e i ricordi della nostra amatissima Firenze.  E grazie ai tanti di voi che ci seguono ogni giorno che leggono le curiosità e le storie che raccogliamo su IsolottoLegnaia.it è stato un vero successo. In molti ci hanno scritto che avrebbero voluto partecipare, ma non hanno potuto, perciò vi tranquilliziamo subito: abbiate fiducia, l’evento sarà riproposto, ci dobbiamo solo organizzare.Firenze com'era IsolottoLegnaia.it

Ma se questo evento è riuscito così bene lo dobbiamo tantissimo ai nostri partner, tutti del territorio. E sottolineiamo territorio, perché come noi lo amano profondamente; ci hanno sostenuto, hanno creduto a questo evento e hanno voluto dare il loro piccolo contributo per valorizzare il nostro rione, il nostro quartiere, la nostra città. Perciò  questi non vogliono essere i soliti ringraziamenti formali, no. Vogliono essere qualcosa di più: il riconoscimento che tutti insieme siamo una comunità che si impegna, ognuno secondo le proprie competenze, secondo le proprie possibilità, a mantenere quella Firenze com’era che tanto ci sta a cuore. Un grazie innanzitutto al Circolino di Legnaia e a tutti i suoi splendidi volontari, di cui ormai anche noi di IsolottoLegnaia.it facciamo parte, tanto ci siamo innamorati del loro modo così semplice e genuino di fare associazionismo nel rione: Nicola, Alessandro, Roberto, Domenico, Silvia… siete tantissimi,  ma tutti splendidamente fantastici!Firenze com'era IsolottoLegnaia.it

Un grazie all’Isola delle Colombe e la sua curatrice Serena e a Beatitudini  in cucina e la sua web manager Beatrice, che si sono impegnate  per tutti gli aspetti comunicativi e organizzativi della serata. Un grazie soprattutto a tutte le attività partner del territorio senza cui non si sarebbe potuto realizzare l’evento: New Art Decò con le sue splendide creazioni floreali, che ha portato colore e romanticismo nel rione; Manola Bazar, uno di quei negozi dove qualsiasi cosa cerchi, la troverai; Susini elettrodomestici, dove pur trovando gli apparecchi tecnologici più all’avanguardia, percepisci tutto il calore verso il cliente delle botteghe di un tempo; il Piccolo Emporio, una cartoleria centenaria, con la dolcissima Stefania che è un po’ la mamma di tutti i pargoletti di quartiere che frequentano le vicine scuole Niccolini e Ghiberti; e sempre tra le attività più amate dai bambini di Legnaia, la libreria Farollo e Falpalà, un luogo magico per i piccini, affascinati dai pomeriggi di giochi e racconti; la gioielleria orologeria Lorenzo Berlincioni, artigiano storico di Legnaia, che da quasi mezzo secolo vende gioielli agli innamorati del rione; il Caffé Olivuzzo, il bar-latteria-tabacchi dove splende sempre il sole, tanta è l’allegria che trasmettono i due giovani titolari e la bontà delle leccornie che qui si trovano; l’ortofrutta Bulli e Masi, un angolo di campagna in città, sempre impegnato nel portare a Legnaia i sapori autentici della natura.

Grazie inoltre a tutti quei forni e bar che hanno contribuito al buffet, rendendolo non solo  così vario e nutrito, ma davvero goloso: bar Arcobaleno, Carzy Bar, Non solo pane, La Schiacciateria, Forno del Cantone.

Firenze com'era IsolottoLegnaia.it (2)Un grazie enorme poi a tutti gli artisti della serata che hanno partecipato: il fotografo Gabriele Mantellini che  ha meravigliato i partecipanti con le sue foto di scorci di Firenze, che la storica dell’arte Beatrice Rossi ha messo a paragone con foto antiche degli stessi, creando così uno spettacolo davvero unico; gli attori Pietro Bacci e Alessandro Ingrà, anime della serata, con i loro esilaranti aneddoti fiorentini; e infine gli ospiti d’onore, Roberto Rosati e Deborah Castellucci, mentori della grande musica degli anni ’80-’90 a Firenze con i suoi più grandi cantautori come Marco Masini, Paolo Vallesi, Alessandro Canino. Grazie anche alla redazione di ToscanaNews per il servizio che ci ha dedicato, siamo veramente felici della sensibilità che hanno mostrato riguardo al nostro evento. E infine il più grande grazie di tutti: a tutti voi che avete partecipato e che ci seguite ogni giorno.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.