CronacaNews

Addio a Daria Nicolodi, l’attrice fiorentina di Bellosguardo

Se n'è andata ieri l'attrice moglie di Daria Argento e madre di Asia. Era nata e cresciuta nel nostro quartiere

Il_Tazebao

Se ne è andata ieri in punta di piedi, lontano dalla scena pubblica, l’attrice Daria Nicolodi. Fiorentina di nascita e orgogliosa di esserlo, l’ex musa e moglie del regista Dario Argento, era nata e residente nel nostro quartiere, precisamente sulla collina di Bellosguardo. Resa famosa per le sue interpretazioni in film cult come Profondo Rosso, Suspiria, Inferno, Tenebre e altri ancora, Daria Nicolodi è nata e cresciuta nella villa in piazza di Bellosguardo dove abitava la poetessa inglese Elizabeth Barret Browning, e non ha mai abbandonato la sua residenza perché affezionatissima alle sue origini. Un altro personaggio importante che ha vissuto nella bellissima zona collinare nei pressi dei Firenze (leggi l’articolo I 5 personaggi famosi che abitavano a Bellosguardo) e ne ha amato l’atmosfera poetica e suggestiva che la contraddistingue, come dichiarato dalla stessa attrice in un’intervista tempo fa.

Nata il 19 gennaio 1950 da quell’Aurelio Nicolodi  fondatore dell’Unione italiana ciechi, partigiano e avvocato e dalla letterata e grecista  Fulvia Casella, figlia del compositore Alfredo Casella, anche Daria amò profondamente la musica così come la sorella Fiamma cui era legatissima, diventata poi docente universitaria di musicologia. aveva già una carriera avviata da attrice quando si è conosciuta con Dario Argento nel 1974, durante il casting di Profondo Rosso. Dal loro amore, nel 1975, nacque la figlia d’arte Asia Argento, che l’ha resa nonna dei due amatissimi nipoti. Due tragici incidenti segnarono la sua vita: la morte del padre per una caduta da cavallo e quella nel 1994 per incidente stradale della figlia primogenita Anna, avuta nel 1972 da una precedente relazione con l’artista Mario Cerioli. Una vita di successi sul set,  da cui aveva deciso però di rinunciare nel 2007 con la sua ultima interpretazione: La terza madre, con cui ha chiuso la trilogia iniziata con Suspiria e Tenebre per ritirarsi poi a vita privata.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close