CronacaNews

Angelo Spensierato: «Un quartiere partecipato e a vera misura dei cittadini»

Il_Tazebao

Spensierato, candidato presidente al Quartiere per il Movimento 5 stelle: tavolo dei trasporti pubblici, Consigli di Quartiere aperto, tutela del verde e incontri con le forze dell’ordine

Angelo Spensierato, 58 anni, cosigliere uscente del Quartiere 2, vive nel nostro Quartiere 4, dove è candidato presidente per il Movimento 5 Stelle in questa tornata elettorale. Sposato, e padre di due gemelle,  è un manager della ristorazione, ambito in cui è stato anche imprenditore, e parla cinque lingue. Ha deciso di candidarsi per creare «un quartiere più vivo, più partecipato, a vera misura dei cittadini che ci vivono, una grande e bellissima comunità, orgogliosa di esserlo».

Un’esperienza politica concreta e soddisfacente quella maturata in questa consiliatura: «Dal 2014 mi sono occupato per il MoVimento 5 Stelle, della parte burocratica di tutte le tornate elettorali, amministrative, regionali, referendum, politiche, sono consigliere uscente al Q2, dove col mio gruppo, abbiamo portato avanti diverse tematiche, nostre mozioni approvate all’unanimità, una sulle coperture verdi degli edifici pubblici, una sulle pareti verdi degli edifici, la plastic free challenge (promossa dal ministro dell’Ambiente), tra le altre – racconta Spensierato – Credo che questa città possa essere migliore, partendo dai suoi quartieri che ne sono l’anima portante, l’essenza».
Ed è proprio dal rapporto con chi il quartiere lo vive ogni giorno, da cittadino, rendendolo partecipe e promotore delle decisioni di Villa Vogel, che annuncia di voler ripartire: «Ricominciamo a dialogare coi cittadini, a raccogliere suggerimenti, lamentele, proposte, introduciamo la “cassetta dei suggerimenti” raccogliendo le istanze che porteremo in discussione nelle Commissioni e in Consiglio, portiamo il Consiglio di Quartiere nel quartiere, programmandone, circa ogni sei mesi,  uno aperto a tutti i cittadini in zone diverse; cercheremo di introdurre forme di democrazia partecipativa e di inclusione nei processi decisionali riguardanti stato delle strade, stato dei giardini pubblici, arredo urbano, quei lavori che interessano la comunità tutta, veri percorsi partecipati ascoltando i suggerimenti di tutti e venendo incontro alle esigenze dei cittadini».
 Da padre, poi non diimentica l’importanza delle politiche giovanili: «Cercheremo di portare avanti progetti per i giovani, con laboratori tematici, corsi, inclusione sociale». E pensando anche a più piccoli annuncia di voler ativare anche corsi di sana alimentazione per i bimbi delle scuole aperti anche ai genitori».
Altra punto fondamentale è mantenere e, anzi, incrementare  la vocazione ambientale del Quartiere e dei suoi rioni-giardino: «Tutela, cura e manutenzione, corretta gestione del verde del quartiere, deve essere una delle priorità in quello che è il quartiere più verde della città; bonifica degli edifici con ancora amianto, per garantire la salute di tutti».
Non si può però parlare di promozione del benessere ambientale senza pensare a un efficace utilizzo dei mezzi pubblici e della mobilità lenta: «Apertura di un tavolo di discussione col gestore del trasporto pubblico locale per incrementare i collegamenti dalla tranvia all’ospedale di Torregalli e per ampliare i collegamenti da tutte le zone del quartiere da e per la tranvia, soprattutto in orario serale – elenca il candidato – sviluppo della mobilità ciclabile con la richiesta all’amministrazione cittadina di incentivi per gli spostamenti casa/lavoro con benefit adeguati, sul modello belga, francese, statunitense, armonizzazione dei percorsi ciclabili».
A lungo ex militare di carriera prima di rientrare nella vita civile, Spensierato ha a cuore anche anche la tematica della sicurezza; conscio perciò dell’importanza di uno stretto rapporto di collaborazione tra le forze dell’ordine e la cittadinanza,  vuole portare nei rioni incontri aperti a tutti con Carabinieri, Polizia e Vigili. Inoltre, ritiene opportuno incentivare corsi sulla sicurezza.
La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close