CronacaNews

Autovelox viale Etruria, si accende la polemica: misura anche a distanza

Il raggio d'azione del nuovo rilevatore di velocità al palo è molto più lungo, anche 150 metri, ma senza un dato ufficiale le misure cambiano a ogni fonte. Bisconti (Lega): "Pare serva più per far cassa che per dissuadere". Nesti (Pd): "La sicurezza stradale è una priorità"

Ok!MissDora

Il nuovo modello di autovelox di viale Etruria, al pari degli altri analoghi montati in città (viale XI Agosto e viadotto Marco Polo- via Agnelli) ha un raggio d’azione molto più lungo del precedente e la velocità rilevata non è solamente quella davanti all’apparecchio, ma anche quella a distanza: sembra addirittura anche 150 metri dal rilevatore. Ma senza un dato ufficiale è difficile sapere la distanza esatta, e imperversano misure nei commenti su Facebook e leggende metropolitane: perciò di bocca in bocca, questo range d’azione si allarga e restringe continuamente.

nuovo autovelox viale etruria (1)

Non solo: nonostante il cartello con il pittogramma del vigile, essendo montato su un palo della luce, è molto meno visibile a colpo d’occhio. Due fatti che hanno fatto infiammare non poco gli automobilisti isolottini e, in generale, i pendolari che vanno a prendere la Firenze Pisa Livorno: “serve per far cassa!”, è il plebiscito che è stato decretato dal termometro dei social riguardo alla misura, ufficialmente in favore della sicurezza stradale.

nuovo autovelox viale etruria (3)

Plebiscito subito raccolto dall’Opposizione a Villa Vogel, che annuncia di voler fare un’interrogazione: «Vogliamo sapere esattamente a quale distanza rileva la velocità il nuovo apparecchio e perché si è scelta questa soluzione, che ci sembra più per utilizzare i cittadini come bancomat, piuttosto che per un’effettivo potenziamento della sicurezza stradale – tuona dai banchi della Lega Davide Bisconti – Tanto più che, in quel tratto, tra una salita e un’immissione laterale, rischia anche di provocare tamponamenti. Non è chiaro, e il Comune si è guardato bene dallo spiegare ai cittadini, il funzionamento, se rileva in entrambe le direzioni e se su entrambe corsie. Chiediamo maggior chiarezza e trasparenza: i cittadini hanno bisogno di informazione, non di misure vessatorie. Per questo presentiamo un’interrogazione per avere risposte dall’Amministrazione».

nuovo autovelox viale etruria (1)

Che questo nuovo autovelox sia un utile deterrente e che sia uno strumento utile in funzione della sicurezza stradale non ha dubbi invece il capogruppo dem Cristiano Nesti, membro di Maggioranza della Commissione servizi al territorio, che tuttavia sottolinea anche la necessità di informare la cittadinanza: «La sicurezza stradale è importante ed una priorità. Ogni novità utile a garantire più sicurezza, come i nuovi autovelox, è benvenuta. Naturalmente devono servire esclusivamente a questo e non essere uno strumento che serve a fare cassa. Quindi ci deve essere un‘informazione capillare dei cittadini su dove sono i dispositivi e sul loro funzionamento».

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

3 Comments

  1. Per fare sicurezza ci vogliono i dossi come fanno nel comune di Scandicci, qui si pensa solo a far cassa con le tasche dei fiorentini

Rispondi a Il Sindaco dell' Isolotto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close