CronacaNews

La Passerella dell’Isolotto intitolata a Langer

La passerella delle Cascine dedicata all'esponente di Lotta Continua e cofondatore dei Verdi. Bundu e Palagi rivendicano l'idea

Il_Tazebao

La Passerella dell’Isolotto diventerà la Passerella Alexander Langer. Lo annunciano trionfalmente Dimitri Palagi e Antonella Bundu, consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune, promotori dell’intitolazione al giornalista e politico esponente di Lotta Continua e cofondatore dei Verdi:

«Quando c’è volontà politica le soluzioni si trovano: lo diciamo senza polemica, anzi, con soddisfazione», affermano trionfalmente Bundu e Palagi, anche se all’interno di questa manovra politica a sinistra non manca la corsa al merito all’interno della sinistra:

passerella 5 2013-04-20 13.48.19

Abbiamo infatti visto la delibera con cui la Giunta ha già deciso il 22 giugno 2021 di accogliere l’indicazione data da una mozione ancora non votata dal Consiglio comunale, ma già discussa in commissione, dove il nostro gruppo ha condiviso e sottoscritto il testo proposto dal gruppo del Partito Democratico – continuano Bundu e Palagi – Si tratta dell’intitolazione ad Alexander Langer della Passerella dell’Isolotto, che risponde a raccolte firme lanciate in questi mesi, con centinaia di sottoscrizioni raccolte nel giro di pochi giorni

Si tratta di un protagonista della vita politica europea, che ha attraversato la nuova sinistra e l’ecologismo del nostro Paese, lasciando un segno profondo nella nostra città.

Sabato i gruppi consiliari avevano ricevuto la richiesta della cittadinanza di agire come Consiglio comunale durante la seduta di oggi, a pochi giorni dall’anniversario della morte: di fatto siamo stati anticipati, come ha confermato la Giunta rispondendo al Partito Democratico durante una domanda di attualità fatta oggi.

Prendiamo atto, anche perché la maggioranza si è mossa anche a seguito di interlocuzioni avute in questi giorni. L’ideale sarebbe stato vedere la mozione approvata e poi applicata, ma non osiamo lamentarci. Anzi, pensiamo che sia un precedente importante: se si vuole, le cose si possono fare”.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close