CronacaNews

Cascine, i Carabinieri sventano spaccio e un’aggressione a una donna con Batman

Un senza fissa dimora l'ha colpita con una canneggiola perché aveva rifiutato le sue avances, il cane antidroga individua droga e spacciatori

A Piper e Babacar della Polizia municipale, nella lotta allo spaccio alle Cascine,  si unisce Batman dei Carabinieri. E il suo naso non è certo da meno di quello dei colleghi gigliati: in un fine settimana ha rinvenuto quasi un etto e mezzo di droga nel parco, fatto beccare uno spacciatore e ha assistito all’arresto di un senza fissa dimora che aveva aggredito e molestato una donna. In totale i controlli hanno riguardato oltre 80 persone e 22 veicoli.

Tutto questo è accaduto durante i servizi straordinari di controllo del territorio dei Carabinieri della Compagnia di Firenze nel parco delle Cascine, frequentato, soprattutto nei weekend, da centinaia di fiorentini. L’obiettivo era proprio quello di rendere più sicuro e tranquillo il parco per quelle famiglie di fiorentini e di turisti, prevenendo soprattutto i furti e lo spaccio, ma vigilando su tutti i possibili reati.

Tra venerdì e domenica, infatti, i militari dell’Arma territoriale, con il supporto dei colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del Sesto Battaglione Toscana di Firenze e  del cane antidroga Batman, hanno pattugliato le vie di accesso al parco, i sentieri interni e le aree adiacenti alla fermata della tramvia.
Così Batman ha trovato, nascosto tra i cespugli, un etto di marijuana e 15 grammi di hashish, sequestrati a carico di ignoti. Poco dopo ha individuato nonché un diciannovenne gambiano che aveva addosso due dosi di hashish, per un totale di circa venti grammi, e quasi duecento euro ritenuti provento di spaccio. I Carabinieri lo hanno denunciato e sequestrato droga e soldi. Dopo di ché tre stranieri e due italiani sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di stupefacenti, poiché sono stati trovati in possesso di modiche quantità di droghe.

Infine anche un’aggressione a una donna che se non fosse stata per l’intervento dei militari, non si sa come sarebbe andata a finire. Nei pressi del ponte all’Indiano, i militari la hanno salvata e denunciato per molestie e lesioni personali il suo aggressore, un italiano senza fissa dimora. L’uomo aveva rivolto un apprezzamento alla signora che non aveva corrisposto l’interesse manifestato dal senza fissa dimora. L’uomo ne è rimasto talmente amareggiato che ha estirpato una canneggiola e l’ha  colpita ripetutamente con violenza, facendola inciampare e battere la testa al suolo. La donna è stata immediatamente soccorsa e medicata presso il pronto soccorso del Careggi, ha fortunatamente riportato solo un lieve trauma cranico ed è stata dimessa. L’aggressore è stato invece portato in caserma per gli accertamenti di rito.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close