CronacaNews

Ressa alle farmacie per le mascherine, intervengono i Carabinieri

Lunghe code alle farmacie del quartiere per le mascherine, in via Starnina intervenuti i carabinieri

Lunghe code  si sono registrati in molte farmacie del quartiere per ritirare le mascherine distribuite dalla Regione, presto esaurite nella maggior parte dei punti ritiro. Molte le persone che hanno dovuto girare varie farmacie per trovarle, molte altre sono quelle tornate a casa a mani vuote.

code farmacia via starnina carabinieri 3

Alla farmacia di via Starnina angolo via dell’Olivuzzo in particolare, che avrebbe cominciato la distribuzione alle 16, si è formata una lunga coda già nel primo pomeriggio che arrivava fino a via Sano di Pietro. Coda che si è trasformata presto in ressa: ci sono stati momenti di tensione, dovuti tra discussioni tra le persone ad aspettare, ansiose di accaparrarsi i preziosi dispositivi. Un vero assembramento dove tra gli indisciplinati che non mantenevano la distanza di sicurezza e i malumori di chi non vedeva la distanza rispettata, è partito anche qualche spintone. Sono dovuti intervenire i Carabinieri per disperdere l’assembramento. Le mascherine sono finite in breve tempo e molte persone sono rimaste senza il presidio.

code farmacia via starnina carabinieri 1

Code estenuanti anche alla farmacia di Legnaia in via di Scandicci, piazza dell’Isolotto e viale Talenti.

farmacia mascherine finite

Come precisa la Regione in un comunicato «ogni cittadino di età superiore a sei anni a trenta mascherine al mese, dietro presentazione della tessera sanitaria o del proprio codice fiscale», in pacchetti di cinque mascherine per volta.

Oltre che nelle farmacie, le mascherine potranno essere ritirate anche nei supermercati: «Grazie all’accordo tra Regione Toscana e Gdo, ogni cittadino potrà ritirare una confezione da 5 mascherine presso uno dei 230 punti vendita di Coop, Conad e Lidl. La consegna avverrà in appositi spazi, all’interno o all’esterno degli stessi punti vendita, dove sarà possibile rispettare le distanze di sicurezza, da parte di dipendenti del Servizio Sanitario Regionale. Gli addetti forniranno anche tutte le informazioni utili per il corretto utilizzo dei dispositivi. Negli orari di apertura dei punti vendita, le postazioni per la distribuzione saranno attive dalle 9 alle 16».

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close