CronacaEventiNews

Un nuovo defibrillatore per Ugnano, in memoria di Massimo Mazzarini

Sabato inaugurato in piazza della Crezia un Dae donato dalla famiglia Mazzarini

Il_Tazebao

Sabato 12 giugno è stata inaugurata l’installazione di un defibrillatore Dae in piazza della Crezia a Ugnano, davanti ai locali della Farmacia.
La speranza è ovviamente quella che non si debba mai rendere necessario il suo utilizzo, ma in caso d’emergenza il dispositivo salvavita è a disposizione di tutta la comunità una apposita teca allarmata ed è stato mappato dal 112/118.

L’iniziativa è nata, voluta e sostenuta dalla mamma e dalla sorella di Massimo Mazzarini, giovane scomparso anni fa in un tragico incidente stradale. Alla famiglia Mazzarini sono andati i ringraziamenti delle Istituzioni per l’atto di solidarietà comunitario espresso con questa donazione.
La famiglia Mazzarini ha voluto a sua volta ringraziare la farmacia Cacciarelli, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, la vicepresidente del Quartiere 4 Eleonora Ferrigno, don Rossano Carli, la Fratellanza Militare di Firenze intervenuta per alcune dimostrazioni pratiche sul posto e i partecipanti, che in maniera rispettosa delle vigenti normative, hanno partecipato all’inaugurazione facendo sentire la loro vicinanza.

«È importante impegnarci tutti per creare una rete sul territorio che sia formata adeguatamente a utilizzare questo apparecchio – commenta la vicepresidente di Quartiere 4 Eleonora Ferrigno – Solo così è possibile garantire in caso di necessità il suo utilizzo in pochi minuti e rendere più efficace il soccorso, diminuendo la probabilità di mortalità dovute ad arresto cardiaco. Grazie di cuore alla famiglia Mazzarini che ha realizzato questa donazione in memoria di Massimo, grazie a Paolo Galli che si occuperà della manutenzione e grazie alla Fratellanza Militare per il servizio quotidiano che svolge e per le dimostrazioni inerenti all’utilizzo dello strumento».

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close