CronacaNews

Edicole giornalai, arrivano le decorazioni di street art

Anche i giornalai della Federiga e di via Torcicoda hanno aderito all'iniziativa. Sara, la giornalaia: «diamo un po' di colore a questo periodo buio»

Il_Tazebao

Le edicole dei giornali di Firenze decorate con i graffiti di writer che rappresentano le lettere dell’alfabeto «in quanto segno imprescindibile di riviste e giornali e mezzo di comunicazione, sono stati realizzati con una scelta cromatica ispirata ai colori della città», spiegano dal Comune.

L’idea è nata da un progetto del sindacato giornalai finanziato dall’assessorato al turismo e in collaborazione con l‘assessorato alle politiche giovanili, che è stato selezionato nell’ambito dell’avviso pubblicato dall’assessorato al turismo per supportare, con un cofinanziamento di 10mila euro a progetto, interventi destinati non solo a turisti ma anche a cittadini. Sette i giovani artisti coinvolti, che hanno utilizzato i bandoni delle edicole come tele: Corn79, Reser LL, Luca Font, Duke1, Sera KNM, Bue2530 e Droste. La progettazione, la gestione ed il coordinamento dell’intervento sono stati curati invece da Matteo Bidini, già curatore di altri progetti di arte urbana.

edicole writer firenze 2

 

Il progetto si sta concludendo in questi giorni: le edicole dipinte nel nostro quartiere sono quelle in piazza Piero della Francesca alla Federiga e quella di via Torcicoda all’Isolotto, nel resto della città invece sono state coinvolte quelle di via Pellicceria, piazza Duomo, piazza Sant’Ambrogio, piazza Alberti, viale Righi.

edicole writer firenze 3

Siamo stati a raccogliere la testimonianza di una giornalaia del quartiere che ha aderito all’iniziativa, Sara Berti dell’edicola della Federiga:

«Ci ha presentato la proposta la nostra sindacalista – ha spiegato sara – L’adesione era libera, ma ci ha subito entusiasmato, abbiamo perciò voluto partecipare. Ci è sembrato un progetto molto bello, che dà un po’ di colore soprattutto in questo periodo buio;  inoltre ha dato lavoro a questi bravi artisti che hanno risentito molto del calo di lavoro dovuto all’emergenza sanitaria. Il nostro artista, oltre aver raffigurato le lettere P, Q ed R sulle serrande laterali e frontale, ha disegnato un bellissimo graffito nel suo particolare stile sulla saracinesca posteriore».

edicole writer firenze 4

“Dentro il bando turismo – ha spiegato l’assessore al turismo Cecilia Del Re – abbiamo chiesto di indagare nuovi itinerari per raccontare volti più sconosciuti della nostra Firenze. Un filone da indagare è senz’altro quello della street art, che negli ultimi anni grazie al Sindaco e all’assessorato alle politiche giovanili guidato oggi da Cosimo Guccione ha trovato spazio in città. L’associazione degli edicolanti ha voluto partecipare al bando turismo per dare a giovani artisti la possibilità di esprimersi sulle edicole di luoghi del centri storico e dei quartieri al fine di dare un volto nuovo ai loro chioschi e ampliare l’offerta in città della street art, che sta sempre più riscuotendo la curiosità di cittadini e visitatori. Alla street art, abbiamo dedicato anche una sezione del portale Feel Florence, dove verrà aggiunto anche questo itinerario”.

edicole writer firenze 5

“Questo risultato – ha dichiarato l’assessore alle politiche giovanili Cosimo Guccione – è stato raggiunto grazie ad una collaborazione virtuosa tra il sindacato giornalai e varie direzioni dell’amministrazione comunale. Uno degli obiettivi era quello di promuovere il ‘graffiti writing’ quale fenomeno culturale della pittura murale caro ai giovani”.

edicole writer firenze 1
“Le edicole rappresentano un presidio sociale e culturale per la città – ha aggiunto l’assessore al commercio Federico Gianassi – e per questo le abbiamo sostenute negli anni con riduzioni dei tributi e con misure per arricchire la loro offerta come per la vendita di biglietti o con la possibilità essere di punto anagrafico decentrato.  Questo ulteriore progetto, che mette insieme street art e cultura, aiuta a rilanciarle e a sostenerle”.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close