CronacaNews

Furti in macchina, cinque arresti, due erano già imputati

Si tratta di una banda di ragazzi di cui due già erano imputati di furti commessi a febbraio, ora si sospettano responsabili di altri dodici tra Oltrarno, Monticelli e Isolotto

Ok!MissDora

Due ragazzini erano già stati arrestati dai Carabinieri lo scorso 9 febbraio per due furti in macchina in Oltrarno; stamani sono stati ritenuti responsabili dagli inquirenti di altri dodici furti, insieme ad altre tre persone.

Cinque in tutto sono le persone sospettate, a vario titolo, di furti su autovetture commessi tra ottobre 2021 e gennaio 2022 tra l’Oltrarno, Monticelli e Isolotto, più precisamente a Porta Romana, Piazza della Calza, Piazza Tasso, Viale Petrarca, Via Santo Spirito, Piazza San Francesco di Paola, nel parcheggio Oltrarno e in quello Scaf di via del Sansovino.

I Carabinieri della Stazione di Palazzo Pitti nelle indagini congiunte insieme al Reparto Anticrimine della Polizia Municipale di Firenze hanno visionato i filmati di videosorveglianza sia pubblica che privata e li hanno identificati. Durante gli arresti dello scorso 9 febbraio nelle abitazioni dei due già arrestati erano state anche eseguite delle perquisizioni per ricercare la refurtiva.
Sulla base degli elementi di prova sinora raccolti, secondo l’ipotesi d’accusa vagliata dal Giudice per le indagini preliminari, si ritiene che gli indagati si siano resi responsabili di dodici episodi di furto (dieci consumati e due  tentati). A carico di quattro indagati, di età compresa tra i 20 e i 23 anni, è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari (eseguita nei confronti di tre di essi; il quarto, un 22enne, non è stato al momento rintracciato); il quinto indagato, 18enne, è stato invece sottoposto al divieto di dimora nel Comune di Firenze.
Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini e l’effettiva responsabilità delle persone destinatarie della misura cautelare, in uno con la fondatezza delle ipotesi d’accusa mosse a loro carico, saranno vagliate nel corso del successivo processo. Non si escludono ulteriori sviluppi investigativi e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close