Cronaca

‘Ho il giorno’, poesia di Fiorella Macchioni

Il_Tazebao

Ho il giorno, di Fiorella Macchioni. Terza poesia classificata sezione tema religioso del Concorso di poesia religiosa 2017 dell’Mcl di San Bartolo a Cintoia, in collaborazione con Isolottolegnaia.it

Ho il giorno

gli occhi un po’ stanchi

li voglio bianchi i capelli

sono in viaggio

per nascere…

Fiorella Macchioni – Scandicci (FI)

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

One Comment

  1. Poesia essenziale, minima, ma che sa raccogliere in un titolo e quattro versi con inusuale bellezza dolce e veritiera, diretta e semplice, il sentimento che accompagna l’ autrice lungo l’ ultimo tratto del percorso, quel percorso che porterà a nuova nascita. Vuole che i capelli siano candidi per quel passaggio atteso e non temuto. Gli occhi sono stanchi : hanno visto tante cose, hanno vegliato per amore e dolore lungo notti infinite e giorni senza sole. È ora dunque di avviarsi alla vita nuova.
    È una lirica semplice e profonda, che nella sua illuminante immediatezza infonde nel cuore un senso nuovo, leggero e naturale dell’ ultimo viaggio che ci spetta. È una poesia molto commovente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close