News

Incendiati i cassonetti in via Dosio

Torna la paura del piromane in via Dosio, nella notte di sabato incendiati diversi cassonetti

cassonetti bruciati via dosio (1)
in vari punti di via Dosio e strade limitrofe cassonetti dati alle fiamme

È staura una notte di paura per alcuni cittadini di via Dosio, nel rione di Legnaia, quella di sabato 3 giugno, quando sono stati svegliati dall’odore acre di fumo. Diversi cassonetti sono stati incendiati in via Dosio e in alcune strade limitrofe verso le 4:00 di notte. Il bilancio, raccontano i residenti della zona  è di almeno una dozzina di cassonetti bruciati. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme si propagassero, causando danni ben peggiori. I cassonetti sono poi stati prontamente sostituiti lunedì .

«Mi sono svegliato, sentendo odore di bruciato, e ho visto i pompieri che stavano spengendo le fiamme – racconta un abitante della via – Tutto fa pensare che si tratti dell’azione di un piromane. Non è la prima volta che succede. Purtroppo il mondo è pieno di pazzi e di pattuglie in giro se ne vedono poche». Torna quindi la paura del piromane, con cui la strada ha già vissuto un triste episodio. Nel tratto iniziale di via Dosio infatti, pochi anni fa,  erano stati dati alle fiamme dei motorini.

sostituzione cassonetti bruciati via Dosio
Gli operatori di Alia Quadrifoglio hanno prontamente sostiutito i cassonetti danneggiati

«Più che di un piromane, parlerei di bande di ragazzini – ipotizza un residente – nella strada infatti spesso vediamo ragazzini sbandati bighellonare e a spesso fare confusione fino a tarda notte. Qualche mese fa vidi dei ragazzini buttare petardi nei cassonetti. Al mio rimbrotto, risposero male. Generazioni assolutamente non controllate dai genitori, senza rispetto del prossimo e degli adulti, che si divertono a fare danni per il solo gusto di distruggere. D’altra parte quando chiamiamo i vigili per i petardi nessuno interviene, è normale che si sentano autorizzati ad andare sempre un passo più in là. Independenemente che siano stati loro o meno, sono precedenti che non vanno tollerati, perché mostrano quanto poco controllo ci sia del territorio e creano un clima fertile per il vandalismo e il crimine».

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close