CronacaNews

Isolotto, ladri rubano catalizzatore alle auto

Segano la marmitta per rivendere i metalli preziosi contenuti nei catalizzatori: platino, rodio, palladio

Ok!MissDora

Rubano catalizzatori alle macchine nella notte segandoli. Sembra questo il nuovo business di una banda di ladri in zona Isolotto – Argingrosso. Un fenomeno che era già accaduto in altre parti d’Europa, poi verificatisi anche in Italia. Analoghi casi di cronaca si sono registrati prima nel Meridione, poi anche nel resto d’Italia. La scorsa estate svariati episodi si sono registrati anche a Firenze e dintorni, con episodi alle Piagge, all’Osmannoro, Calenzano, Tavarnelle.

Adesso il prediletto sembra il nostro quartiere sembra  essere il prediletto dai ladri. Il movente, con tutta probabilità, è la presenza di metalli preziosi contenuti all’interno dei catalizzatori: secondo un’inchiesta di Quattroruote, “in ogni marmitta si recuperano in media 1,5 g di platino, 0,6 g di palladio e 0,02 g di rodio; in alcuni casi queste percentuali aumentano, e si può arrivare a 3 grammi di palladio“, cosicché i criminali possono ricavare, con la quotazione dei metalli alle stelle, in base alle quantità (maggiori nelle macchine di qualche anno fa), dai 100 ai 400 euro a colpo.

«Nella notte tra il 27 e il 28 marzo dei malviventi hanno segato il tubo della marmitta della mia auto, una Fiat Punto, per portar via il catalizzatore – scrive alla nostra Redazione un lettore – La macchina era parcheggiata sotto la mia abitazione, in via dell’Argingrosso. Un danno per me di 530 euro con la paura che possa risuccedere in qualunque momento“.

furto catalizzatore marmitta isolotto

Furti confermati anche da alcune autofficine di zona, che recentemente si sono trovati risolvere il problema. Sono due i casi con cui l’officina Il Pistone dell’Isolotto si è trovata a intervenire nelle ultime settimane. In entrambi i casi si trattava di due Fiat Punto. Inoltre i ladri li rubano non avendo cura neanche di limitare i danni alle malcapitate vittime: i ladri infatti, raccontano dall’officina, li hanno segati  “dove capita capita” rendendo necessaria la sostituzione di altri pezzi dello scappamento e non del solo catalizzatore.

Anche all’Officina Am di via Lucca è capitato di dover intervenire per sostituire catalizzatori rubati in malo modo e con gran danno alle vetture: “A essere colpiti sono soprattutto i furgoni e le macchine con qualche anno di età, che hanno il catalizzatore al centro – spiegano – Agiscono velocemente, in pochi minuti. Negli ultimi tempi c’è stato un forte aumento di questi episodi“.

A essere colpito, qualche mese fa, anche un rivenditore di auto sempre in zona Argingrosso, a cui i ladri sono entrati nella notte rubando i catalizzatori ad almeno sei automobili, con danni dagli 800 ai 2mila euro ciascuna.

 

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

One Comment

Rispondi a Il Sindaco dell'isolotto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close