CronacaNews

Itis Meucci, Lorenzo Colzi: «Ma la Città metropolitana non ha controllato i lavori eseguiti dalla ditta?»

Il_Tazebao

Crollo Itis Meucci, l’appunto di Lorenzo Colzi (vicepresidente della Consulta provinciale degli studenti e responsabile provinciale del Blocco studentesco) a Nardella –  VIDEO

Non ci sta Lorenzo Colzi, vicepresidente della Consulta provinciale degli studenti e responsabile provinciale del Blocco studentesco, alla risposta fornita dal sindaco della Città metropolitana Dario Nardella durante l’assemblea tra genitori, studenti, scuola e Istituzioni tenutasi venerdì. Il primo cittadino aveva detto che la Città metropolitana era parte lesa nella vicenda del crollo, in quanto tutte le responsabilità del lavoro mal eseguito erano imputabili alla ditta in appalto. Perché se è vero che i lavori di restauro del controsoffitto, eseguiti appena un anno e mezzo fa, non sono stati fatti a regola d’arte, ha sottolineato Colzi, è altresì vero che rimane l’interrogativo del se come siano stati controllati dalla Città metropolitana tali lavori appaltati.


«Al termine della riunione, dopo aver ascoltato le parole del sindaco Nardella davanti a genitori e studenti, dove ha descritto la ditta come unico responsabile di ciò che è accaduto, gli ho voluto ricordare,a nome di tantissimi studenti, che sì, gran parte della responsabilità è da attribuire al privato che ha svolto i lavori, ma che la Città metropolitana, del quale egli è il presidente, attraverso un tecnico responsabile deve necessariamente controllare la qualità dello svolgimento dei lavori. Quindi sì, la colpa è della ditta che non ha svolto i lavori nel modo adeguato, ma anche della Città metropolitana che non ha evidentemente controllato a dovere l’operato della stessa. Ho dunque chiesto a Nardella la relativa documentazione e lui si è preso l’impegno di fornirla, vediamo se rispetterà quanto promesso».

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close