CronacaNewsSport

Narciso Parigi, addio al Maestro

Commisso: "Per sempre vanto e gloria"

Il_Tazebao

È morto Narciso Parigi voce della Canzone Viola. Rocco Commisso: “Musicista, artista e tifoso che ha portato il nome di Firenze e della Fiorentina nel mondo”.

Scompare all’età di 92 anni Narciso Parigi, musicista, cantante, attore. Nelle scorse settimane trapelavano notizie non buone sulle sue condizioni di salute. È morto nella notte, nella sua villa sulle colline fiorentine, circondato dai familiari e dagli affetti perché, come amava ricordare, “i soldi non contano nulla, l’unica vera ricchezza è l’amicizia”.

Parigi è legato a doppio filo alla Fiorentina, di cui è sempre stato tifoso. Fu lui negli anni 60 a interpretare la “Canzone Viola”, inno che accompagna l’ingresso della squadra in campo e che celebra le vittorie. Nel 2002 fu lo stesso Parigi a regalare al Collettivo Viola i diritti della canzone.

Acf Fiorentina lo commemora così: “Il presidente Rocco Commisso e tutta la Fiorentina piangono la scomparsa di Narciso Parigi. Voce della Canzone Viola, musicista, artista e tifoso che ha portato il nome di Firenze e della Fiorentina nel mondo”.

ACF: “Per sempre vanto e gloria”

Cordoglio anche dal sindaco di Firenze. “Firenze perde una voce amatissima e inconfondibile. Parigi ha legato il proprio nome alla città e al suo cuore viola. l 29 novembre scorso 2017, nel giorno del suo 90esimo compleanno” ricorda Nardella “decidemmo di fargli come regalo il Fiorino d’oro della città, la massima onorificenza di Firenze. Parigi è un fiorentino doc e un cantante amato non solo nella sua città ma anche all’estero, negli Stati Uniti, dove è stato ambasciatore della migliore tradizione musicale italiana”. Il 25 marzo 2012 a Parigi è stato conferito anche il Premio delle Arti “Fiorentini nel Mondo”.

Parigi era nato il 29 novembre 1927. Esponente di spicco della scuola degli stornellatori toscani a cavallo degli anni quaranta e cinquanta, è uno degli interpreti più amati dal pubblico radiofonico e da quello fiorentino. Ha debuttato a Radio Firenze con la quale ha collaborato dal 1945 al 1965 affermandosi come “cantante della radio” con le varie orchestre RAI e in particolare con la formazione di Francesco Ferrari.

Il suo repertorio, inizialmente impostato su tipici stornelli, si è aperto progressivamente al genere classico melodico. Nel 1955 ha partecipato al Festival di Sanremo in coppia con Claudio Villa presentando il brano “Incantatella”, destinato a diventare un successo internazionale. Nel 1957 è stato tra i protagonisti di “Voci e volti della fortuna”, il programma radiotelevisivo precursore di “Canzonissima”. Numerosi i premi ricevuti per una carriera che lo ha impegnato a lungo anche negli Stati Uniti.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Lorenzo Somigli

Giornalista, copywriter, ufficio stampa, social media manager. Innamorato della parola. Mai smettere di comunicare!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close