CronacaNews

Omicidio suicidio di via Bronzino, la testimonianza

Un vicino avrebbe sentito un colpo d'arma da fuoco verso le una

Si fa sempre più concreta l’ipotesi dell’omicidio – suicidio per la coppia di anziani trovata morta  in un appartamento di via Bronzino, vicino all’incrocio con via Annibal Caro, nel rione di Monticelli.   Ad accorgersi dei due corpi ormai esanimi, un parente che stava portando loro la spesa. Arrivato alla porta di casa e trovandola aperta, ha chiamato la Polizia, con cui ha riscontrato la tragedia.

Secondo le ricostruzioni, si avvalora l’ipotesi che l’uomo, 87 anni, avrebbe sparato alla testa, alla moglie, 97 anni, che sarebbe stata ritrovata priva di vita sul letto, con un fucile da caccia, regolarmente detenuto; poi il pensionato avrebbe rivolto l’arma verso se stesso avrebbe premuto il grilletto togliendosi la vita, su una poltrona vicino. Una coppia anziana e senza figli sul cui drammatico epilogo, potrebbe avere il lockdown di questi giorni, che aveva fatto precipitare ancor di più i due anziani nella solitudine; ma pare anche che la donna avesse problemi di salute e invalida. Una condizione dura che potrebbe aver influito sulla tragica decisione.

Un colpo, forse uno dei due fatali, sarebbe stato sentito verso l’una da un vicino che abita in un condominio contiguo: «Ho detto a mio padre: cos’è stato? Ho sentito un colpo. Ma lui non aveva sentito nulla, quindi ho lasciato perdere. Poi  più tardi ho visto arrivare la Polizia e ho capito. Li conoscevo di vista, a volte li incontravo al cassonetto, per buttare la spazzatura, niente di più di un saluto; ma era un paio di settimane che non ci incontravamo più. Lei mi sembrava peggiorata di salute, ultimamente. Erano persone gentili, non avrei mai pensato che potessero morire in questa maniera».

Sotto shock l’intero condominio, che si chiude in un muto e rispettoso silenzio, ma nessuno ha dichiara di aver sentito colpi d’arma da fuoco.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close