CronacaNews

Pandemia Covid19, in Comune aperto il tavolo di coordinamento

In Consiglio comunale ci si concenterà solo sull'epidemia Coronavirus fino al 25 marzo, una cabina di regia con riunioni telematiche

 

Covid19, all’indomani del decreto del Presidente del Cosiglio dei Ministri  Conte, il Comune recepisce l’emergenza Coronavirus e apre un tavolo di coordinamento di tutte le forze politiche in Consiglio fino al 25 marzo. ne dà annuncio Palazzo Vecchio in una nota diffusa a tutta la stampa

“A seguito del nuovo Dpcm dell’11 marzo u.s. che prevede ulteriori restrizioni, necessarie per il contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Consiglio Comunale di Firenze ha deciso di dotarsi di una strumento più agile e versatile per seguire, accompagnando la Giunta, la gestione dell’emergenza in città.

Tale decreto – spiegano il presidente del Consiglio comunale Luca Milani ed i vice presidenti Emanuele Cocollini e Maria Federica Giuliani – limita anche le azioni delle amministrazioni alle sole indifferibili da rendere in presenza; e quindi i gruppi politici di Palazzo Vecchio, riconoscendo la gravità e pericolosità della pandemia, hanno deciso all’unanimità di attivare una cabina di regia, che si incontrerà in via telematica con la vicesindaca Cristina Giachi, per un continuo e diretto aggiornamento della situazione.

Contemporaneamente i gruppi politici hanno così l’agibilità per sottoporre all’attenzione dell’organo esecutivo istanze, proposte, osservazioni, richieste che possano giungere ai consiglieri dalla cittadinanza.

E’ una grande prova di coesione e maturità politica quella che i gruppi di Palazzo Vecchio, stanno dimostrando. In questo modo si accorciano i tempi e sarà possibile condividere le proposte su un tavolo posto al servizio della cittadinanza. Già oggi molte proposte sono state presentate dai capigruppo alla Vicesindaca.

Il Decreto prevede che il provvedimento sia efficacie fino al 25 marzo e fino a tale data le Commissioni consiliari ed il Consiglio Comunale si concentreranno solo per il contenimento e la gestione dell’emergenza. Questo significa che i Consiglieri comunali saranno ancora più di prima disponibili ad informare i cittadini e ad aiutare nel rispetto delle nuove normative in essere.

Voglio ringraziare i gruppi politici per aver fatto una proposta concreta che ci vede tutti uniti nella lotta alla salvaguardia della salute dei cittadini e dell’economia della città.

Grazie anche alla Giunta ed al Sindaco per aver accolto tale modalità.

Adesso è  indispensabile partire dalle priorità e man mano affrontare anche tutti gli altri temi.

E’ il momento di dimostrare coesione e tenuta sociale, un appello alle forze economiche della città perché mai come ora è doveroso garantire a tutti, quanto necessario alla sopravvivenza.

Sono molte le condizioni di fragilità presenti nella nostra città e in questa situazione saranno conseguentemente i più penalizzati.

Adesso più che mai dobbiamo ricordarci che siamo la culla dell’umanesimo.

L’amministrazione – prosegue l’ufficio di presidenza del Consiglio comunale – attraverso una continua interlocuzione anche con Regione e Governo farà la sua parte per portare aiuto alle imprese, ai lavoratori dipendenti ed autonomi ma tutti quanti dobbiamo sentirci direttamente coinvolti nel superare l’emergenza che prima di ogni altra cosa è ovviamente sanitaria. Un grande e sentito ringraziamento ancora una volta alle donne e agli uomini che ormai da molti giorni continuano incessantemente la loro missione.

Il tavolo di coordinamento delle forze politiche di Palazzo Vecchio è in convocazione permanente e si attiva sia su incontri calendarizzati che in modo estemporaneo in funzione delle necessità”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close