CronacaNews

Cascine, Parco dell’ex Meccanò, come sarà

Prenderà spunto dai giardini dell'800, avrà un grande piazzale circolare e saranno piantati tasso e maggiociondolo

Il Comune spiega nel dettaglio come sarà il nuovo parco che sorgerà nell’area dell’ex discoteca Meccanò, nell’ambito di una più ampia riqualificazione delle Cascine:

Il criterio seguito è quello di mantenere una parte centrale libera da poter utilizzare per installazioni o altri progetti. Prendendo spunto anche da modelli ottocenteschi, viene proposto un piazzale inghiaiato quasi circolare con aiuole e due nuove sedute in muratura con finiture in ghiaia di fiume murata. Le tre aiuole apriranno questa parte del giardino anche verso la piazza Vittorio Veneto, in corrispondenza del nuovo attraversamento pedonale della tramvia e verso il viale Lincoln; qui, con l’apertura della ‘siepe di tramontana’ sarà costituito un nuovo punto di vista privilegiato sul viale e sulle colline d’Oltrarno, dove già era presente l’accesso principale del vecchio Chalet. Come per il Giardino della Catena, gli spazi a prato saranno delimitati dai percorsi con bozze di pietra. La connessione con il Giardino della Catena sarà garantita da una grande apertura in corrispondenza dell’asse centrale. Saranno inoltre riproposte le siepi lungo il viale degli Olmi, in prosecuzione di quelle esistenti e lungo il semicerchio che si affaccia su piazza Vittorio Veneto. Nel giardino dell’area ex Meccanò saranno inserite 17 nuove alberature per rendere l’area più ombreggiata, con specie botaniche appartenenti al patrimonio storico del Parco delle Cascine, in particolare il tasso, ormai in via di sparizione, insieme ad alcune querce e altri alberi di prima grandezza privilegiati per la loro vigoria e per il loro effetto cromatico; mentre il maggiociondolo è stato scelto per la sua fioritura a grappolo ed eleganza. I nuovi accessi su viale Lincoln e piazza Vittorio Veneto/viale degli Olmi saranno protetti da nuovi cippi in pietra, ridisegnati sullo schema degli esemplari già presenti nel parco. Per garantire l’accesso a tutti, parte della pavimentazione del nuovo giardino sarà realizzata con resina misto a piccola pezzatura di inerte di cava, carrabile nella zona del piazzale e pedonale lungo le rampe di collegamento fra il piazzale e la nuova tettoia; mentre la zona centrale del piazzale avrà una superficie inghiaiata in continuità del Giardino della Catena.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close