CronacaNews

Piazza dell’Isolotto protesta: «No alla chiusura di via dei Ligustri»

Un cantiere all'angolo tra la strada e la piazza, i residenti: «Area rifiuti e wc qui? Se così fosse, non ci avevano informati»

Il_Tazebao

La nuova piazza dell’Isolotto prende forma  con i lavori di restyling partiti quasi un anno fa, ma le polemiche si riaccendono. Al centro delle proteste, stavolta, l’angolo con via dei Ligustri, dove un cantiere fa presagire che verrà costruito qualcosa che chiuderà la strada. Le voci si moltiplicano, ma le risposte da parte dell’Amministrazione scarseggiano. Tuttavia, a tappare via dei Ligustri, pare saranno un’ “isola ecologica“, ovvero uno spazio di raccolta per i rifiuti del vicino mercato, e dei bagni pubblici. Una scelta che fa storcere il naso a diversi.

Da una parte, chi nei condomini attorno abita, perché a nessuno fa piacere trovarsi davanti alla finestra dei wc e un luogo per i rifiuti; dall’altra, chi fa presente che la chiusura di via dei Ligustri con un edificio non sembrava fosse prevista nel progetto iniziale e rovinerebbe la simmetria della piazza. Nel rendering presente online, non si vede: così in molti si chiedono se sia una variante in corso d’opera, non condivisa nel percorso di partecipazione, o se fosse stata decisa fin dall’inizio, ma non fatta presente.

piazza dell'isolotto protesta via dei ligustri (3)

Che la piazza diventi interamente pedonale e chiusa al traffico, chiudendo così l’accesso veicolare a via dei Ligustri era cosa nota. Ma durante il percorso partecipato si parlò di una piazza “permeabile“, con molti  ampi spazi di luce e vie di ingresso. E il disegno presente sul sito dello studio di architettura che ha progettato il restyling, datato 2016, non pare presentare quella struttura.

piazza dell'isolotto protesta via dei ligustri (2)

«Altro che permeabilità della piazza – commentano un gruppetto di residenti di via dei Ligustri, fortemente contrari alla scelta del complesso che andrà a chiudere la strada – la piazza così  rimane tappata e l’asse via dei Ligustri – via del Biancospino, che è l’arteria interna principale, dell’Isolotto vecchio rimane cieco».

piazza dell'isolotto protesta via dei ligustri (4)

Oltretutto si teme per la possibile perdita di ulteriori parcheggi nelle vie interne, che dovranno essere probabilmente riassettate. Quello che si domandano in molti, è perché non sia stato fatto un piccolo fabbricato per i bagni pubblici in uno dei punti già pedonalizzati della piazza. E c’è chi, tra i residenti, ipotizza che, per semplificare le cose, si sia scelto di farli là dove passavano sottoservizi: fogne ed elettricità. Ma ciò che scalda di più gli animi, è la percezione della poca trasparenza e chiarezza. E un percorso partecipato che alcuni tra residenti e commercianti lamentano non essere stato così partecipato. Così a qualche finestra arrivano (anzi ritornano) striscioni di protesta: «Container, centralina, Wc poi...» «Benvenuti nell’isola ecologica», si legge sui sarcastici lenzuoli appesi alle finestre.

piazza dell'isolotto protesta via dei ligustri (5)

«Abbiamo visto dalle nostre finestre prima costruire un casottino di quella che sembra essere una centralina elettrica – continua il gruppetto di residenti – Poi un basamento di cemento, alcune forassiti e quelli che sembrano essere sostegni per i pilastri. Ma nessuno ci dice con precisione cosa verrà tirato su e come».

«Ho scritto tre volte al Quartiere nelle ultime settimane per avere chiarezza su questo cantiere sorto in via dei Ligustri e non ho avuto ancora nessuna risposta», afferma uno di loro.

 

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close