CronacaNews

Ponte a Greve, lettera aperta dei cittadini su via Pisana

Ponte a Greve, i cittadini del gruppo Via Pisana Pulita e Libera, dopo molte sollecitazioni evase, scrivono una lettera al Comune per chiedere  chiarezza e interventi per la vivibilità della zona al confine tra Firenze e Scandicci

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta alle Istituzioni locali del gruppo d’interesse Vippel (Via Pisana Pulita e Libera)  di Ponte a Greve

Lettera aperta dallo svincolo autostradale di via Pisana e Ponte a Greve

Alla cortese attenzione:

Assessore alla Mobilità Comune di Firenze

Assessore alla Mobilità Comune di Scandicci

Presidente Quartiere 4

p.c.   ai mezzi di informazione

Sono due anni che, come residenti di Ponte a Greve –Via Pisana, segnatamente nel tratto che va da Via del Pantano a Via di Ugnano, sollecitiamo codeste Amministrazioni a intervenire per dare qualche sollievo alla zona ove risiediamo, colpita da corposi flussi di traffico da e per Firenze, il Viadotto dell’Indiano, la FI-PI-LI e la Stazione autostradale di Firenze-Scandicci.

Fin dall’ inizio di questo confronto Vi abbiamo chiesto non di fare grandi progetti, bensì di iniziare a svolgere interventi parziali (marciapiedi, segnaletica, qualche sperimentazione, etc.) per provare a darci qualche piccolo sollievo rispetto al quotidiano e pesantissimo fluire dei veicoli, che ha fatto diventare il nostro Quartiere, nei fatti, uno svincolo autostradale in un luogo di residenze private della città.

I risultati? Zero. A parte un paio di sopralluoghi e qualche incontro pubblico, codeste Amministrazioni, ad oggi, non hanno prodotto nemmeno un piccolo rifacimento di marciapiedi (stretti e pericolosi) o almeno la tinteggiatura di segnaletica dei parcheggidelle auto e degli scooter. Non avete nemmeno rispettato, tra l’altro, l’impegno preso in una delle riunioni, riguardante l’installazione di una telecamera per una maggiore sicurezza, visti alcuni episodi di piccolo vandalismo sui mezzi parcheggiati.

Vi abbiamo, infine, più volte richiesto, in questi ultimi mesi, degli incontri specifici per cercare di dare soluzione ai ‘piccoli’ problemi, costituendoci anche come Gruppo di interesse per una Via Pisana Pulita e Libera (ViPPeL). Risposte? Zero.

La misura è colma e Vi inviamo questa Lettera Aperta proprio pochi giorni prima delle elezioni, con intenzione. Per ricordarVi la situazione di questa parte periferica della Città e anche qualche impegno che non avete rispettato. Allarmati, inoltre, dall’ inizio dei lavori in Via del Cavallaccio – a meno di un chilometro da dove abitiamo – per la edificazione di un Palazzetto dello Sport di quartiere, senza che abbiate previsto – a quel che ci è stato detto – nessuna opera di alleviamento rispetto ad un traffico veicolare che aumenterà in funzione di tali nuovi impianti sportivi.

Se, in conclusione, dopo il 26 maggio sarete sempre voi a governare, continueremo a richiederVi di incontrarci e a cercare di dare soluzioni ai problemi, assieme.

Se, invece, saranno altri ad amministrare ricordiamo loro che esiste pure questa parte di Firenze e Scandicci, che ha delle difficoltà, in qualche modo, che devono essere superate.

Cordiali saluti

I cittadini del Gruppo ViPPeL

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close