CronacaNews

Porta San Frediano viola per la Giornata dell’epilessia

Illuminate anche Porta San Niccolò e il centro epilessia di Careggi per sensibilizzare sulla malattia e sui pregiudizi

Il_Tazebao

Per la Giornata internazionale dell’epilessia, stasera Porta San Frediano, Torre San Niccolò e il centro epilessia di Careggi saranno illuminate di viola. L’obiettivo dell’iniziativa del Comune è quello sensibilizzare l’opinione pubblica sull’epilessia per sconfiggere l’ignoranza e  il pregiudizio su questa malattia.

«Firenze aderisce alla Giornata internazionale dell’epilessia – ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro -. Con questa iniziativa vogliamo sensibilizzare i cittadini su questa malattia neurologica cronica e aumentare la comprensione dell’epilessia, definita malattia sociale che se non viene curata può avere un impatto negativo sull’autonomia delle persone che ne sono affette».

«Non dobbiamo avere paura di persone affette da epilessia, oggi come oggi esistono molteplici cure, anche chirurgiche, che possono aiutare i pazienti – commenta la presidente di Commissione Servi Sociali al Quartiere 4 Ilaria Tesi – Il problema più grande è, purtroppo, spesso legato ai pregiudizi. Per questo è sempre importante informarsi, conoscere e anche sapere come comportarsi con una persona durante una crisi, che non necessariamente sviluppa episodi convulsivi, affinché la malattia non sia anche una malattia sociale che porta all’isolamento delle persone».

Quella di oggi è una giornata dedicata a una malattia diffusa, ma ancora nell’ombra. Basti pensare che pur potendo interessare 1 italiano su 100 (in Toscana si stima vi siano 35.000 persone affette da epilessia), lo stigma sociale a essa storicamente correlato è ancora oggi motivo di grande sofferenza e discriminazione e porta le persone affette a nascondersi e a nascondere la propria malattia. Quest’anno l’iniziativa assume un significato ancora più importante e vuol fare luce sulla malattia e sui pazienti che hanno visto il distanziamento sociale imposto dalla pandemia aggiungersi alle barriere psicologiche e sociali da affrontare ogni giorno. Per andare oltre le necessarie barriere fisiche, il Centro epilessia di Careggi, operante presso la Sod Neurologia 2, con il patrocinio dell’Aou Careggi, promuoverà tale giornata con un open-day virtuale. Attraverso un canale telefonico il personale del Centro epilessia sarà presente dalle 9 alle 13 per dare informazioni, chiarire dubbi e rispondere a domande dei cittadini, inerenti alla malattia, compresa la recente tematica dell’epilessia all’epoca del Covid-19 (numero 055 7946900).

La Lega italiana contro l’epilessia (Lice), a cui aderisce il Centro di Firenze, ha promosso inoltre alcune iniziative online sul canale Facebook Fondazione Epilessia Lice. Tra queste andrà in onda a partire dalle 11 la diretta ‘Epilessia in pillole’, 18 brevi interventi sulle tematiche più frequenti in epilessia e, dalle 16, la proclamazione dei vincitori del Contest ‘Epi-Factor’. A tale concorso le persone con epilessia hanno partecipato inviando un contributo artistico che sarà votato da una giuria che annovera tra gli altri membri Serena Dandini e Gianrico Carofiglio.

 

Fonte: Comune

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close