NewsSport

Raccolta fondi per gli sport dilettantistici

Le associazioni sportive hanno investito per mettersi a norma sul contenimento del contagio, poi sono state fermate. Parte un found raising da Gabriele Caldieron

Il_Tazebao

Le restrizioni imposte dai decreti del presidente del Consiglio dei Ministri per il contenimento dell’emergenza Coronavirus hanno avuto pesanti conseguenze anche sul mondo dello sport dilettantistico. Le associazioni dilettantistico sportive, al pari di quelle ricreativo culturali,  sono state fermate,  e il mosaico associazionistico che di quel mondo è la struttura portante grida aiuto.

Dal nostro quartiere parte così una raccolta fondi per sostenere in questo grave momento le associazioni sportive, che fanno molto più che promuovere le singole discipline: hanno un ruolo sociale, educativo, civico fondamentale nello sviluppo della comunità e della persona. Chi la promuove è il collega Gabriele Caldieron, addetto stampa della Rondinella Marzocco – Ponte a Greve Accademy e appassionato sportivo

I decreti varati, ha spiegato Caldieron lo scorso 27 ottobre al lancio del found raisinng, stanno  «mettendo in ginocchio i nostri sport dilettanti specie perché, senza alcun introito, garantiranno gli allenamenti e dopo essersi messe a norma con dispositivi sanitari, plexiglas e sanificazioni sono lasciate in disparte. Ecco perché mi sembra giusto dare un concreto aiuto ai richiedenti con i requisiti molto accessibili»

Per contribuire alla raccolta, basta collegarsi a questa pagina  e lasciare un’offerta.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close