CronacaNews

Riaprono giardini e aree cani nel quartiere

Le aree verdi di Ugnano, via del Caravaggio e lungarno Santa Rosa nuovamente aperte da giovedì. Ecco tutto le regole

Il_Tazebao

Buone notizie per bambini e amici a quattro zampe del Pignone, di San Lorenzo a Greve e di Ugnano: da questo giovedì 21 maggio riaprono nuovi giardini e aree cani in lungarno Santa Rosa, via del Caravaggio e Ugnano. Molte altre sono già state aperte nelle scorse settimane. Ci sono però delle regole ben precise da seguire, informa il Comune:

 

Giardini e aree cani riaprono alle stesse condizioni già previste per le riaperture del 4 maggio. In particolare: l’accesso è vietato alle persone sottoposte a quarantena o risultate positive al virus, le quali non devono muoversi dalla propria abitazione; alle persone con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C), le quali devono rimanere presso il proprio domicilio, limitare al massimo i contatti sociali e contattare il proprio medico curante. L’accesso è fortemente sconsigliato alle persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, alle quali si raccomanda di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora, se non nei casi di stretta necessità.

Sarà in ogni caso necessario rispettare alcune regole di comportamento per la fruizione di queste aree: è vietata ogni forma di assembramento, con l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività; i minori e le persone non completamente autosufficienti devono essere accompagnati; è obbligatorio indossare protezioni delle vie respiratorie (mascherine) nel rispetto delle misure di prevenzione stabilite a livello nazionale e regionale; per il contatto con gli elementi di arredo (panchine, tavoli, lampioni, recinzioni e altro) è fortemente raccomandato l’uso di guanti monouso; non è consentito l’uso contemporaneo della stessa panchina da parte di più persone appartenenti a nuclei familiari diversi.

Fonte: Comune

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close