EventiNews

VIDEO – Intervista a Leonardo Pieraccioni per il Premio Stenterello 2019

Video, foto e interviste a Leonardo Pieraccioni, Andrea Muzzi e Mirko Dormentoni

Si è svolta ieri, martedì 10 settembre, nel parco di Villa Vogel la consegna del premio Stenterello 2019 a Leonardo Pieraccioni nell’ambito della  rassegna curata da Andrea Muzzi. Pieraccioni e Muzzi hanno tenuto la platea del l’arena eventi, gremita di persone, in un ilare duetto di scambi di battute salaci, nella quale non sono rimasti “impuniti” il presidente del Quartiere Mirko Dormentoni e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi.

Abbiamo intervistato nel backstage Pieraccioni per voi e lo abbiamo scoperto  molto legato all’Isolotto

 


Leonardo, parliamo di economia: quanto ti ha pagato Andrea Muzzi per averti qua e quanto hai pagato te per avere questo premio… Il Muzzi mi ha pagato con il premio dell’Amicizia… sembro un politico a parlare così (ride, ndr). Per cui non ha assolutamente prezzo, sono felice, erano tanti anni che me lo chiedeva e io avevo finito le scuse sui parenti, sui matrimoni, e ho detto andiamo. Ho fatto bene perché è stata una serata calda come di solito sono in Toscana.

Sei stato il primo uomo a ricevere il Premio Stenterello. Il prossimo secondo te chi lo merita? Direi una donna, quindi dico Panariello perché mi auguro che da qui a dodici mesi faccia outing e capisca soprattutto lui di essere innamorato di Carlo Conti.

Prossimi progetti? Sto scrivendo un film, se viene bene si scoprirà a pagina 40 e non prima, perché tante volte sono arrivato anche a pagina 35 e poi ho capito che non era la storia da dover fare. Quando superi la 40 invece vuol dire che quel progetto ti piace raccontarlo.

premio stenterello 2019 leonardo pieraccioni (1)

Un tuo aneddoto riguardante il Quartiere 4? Io qua ci sono stato per fare un corso di stenodattilografia, l’ho seguito vicino all’Arcingrosso. Ho un ricordo di me che non volevo andare a lavorare e mi inventavo qualsiasi corso possibile e immaginabile per ritardare il mondo mio e l’entrata nel mondo del lavoro: si sta parlando di 40 anni fa, è dove ho conosciuto il regista Domenico Constanzo. Mi ricordo poi del mitico negozio di dischi Black Out, dove la famiglia Ugolini, della quale conoscevo il figlio perché andavamo a scuola insieme, ci ospitava quando facevamo Succo D’Arancia con Carlo Conti.

 

 

 

Abbiamo voluto raggiungere anche  il comico Andrea Muzzi, direttore artistico della rassegna e presentatore della serata:

Terza edizione del Premio Stenterello a Leonardo Pieraccioni, un mito della comicità toscana…  La premiazione di stasera si è trasformata in uno spettacolo, ha fatto il mattatore ed è stato divertentissimo. Onestamente volevo consegnarli questo premio, perché  penso se lo meriti: è un premio legato all’arte della commedia, e chi è meglio di lui ha dato un’impronta personale nel cinema. Era un atto dovuto e voluto.

Un bilancio della stagione estiva qui a Villa Vogel? Me la canto e me la suono: la definerei esaltante, qua è sempre stato pieno. Cerchiamo sempre di proporre commedie di qualità e che abbiano un valore, ma quello che mi fa più piacere non è che ci sia il pienone in se, ma che si stiano affezionando a un certo tipo di cinema.

Idee per il prossimo Premio Stenterello? Un po’ di idee su quali attori premiare ci sono. Organizzare questa rassegna è un piacere, non è per niente un sacrificio.

Il tuo film in preparazione? Questo è un film eternamente in preparazione (ride, ndr): abbiamo iniziato a girarlo a metà giugno, ricominciamo a metà ottobre e poi guardiamo.

 

Infine le dichiarazioni del Presidente di Quartiere Mirko  Dormentoni:

Un commento sul Premio Stenterello consegnato a Leonardo Pieraccioni? Davvero una bella serata, ci ha fatto felici, ci ha fatto un bel regalo, si è trattenuto tanto sul palco. Siamo quindi orgogliosi di aver conferito questo premio insieme ad Andrea Muzzi a Leonardo. Questo è stato il terzo, gli anni scorsi il premio è andato a Athina Cenci e Pamela Villoresi. Quest’anno Leonardo ci ha fatto divertire, c’erano tanti concittadini del Quartiere 4. Abbiamo concluso in gran bellezza del Quartiere 4.

Prossimi programmi? Abbiamo ancora la serata dedicata all’Astronomia in programma e il cineforum alla Montagnola, e anche la Festa dello Sport all’impianto del Filarete, alla quale invito tutti per conoscere tutti gli sport che offrono le società sportive del Quartiere. A chiudere l’estate ci sarà la festa al Parco dell’Arcingrosso sabato 28 e domenica 29 settembre, così da recuperare la festa che abbiamo dovuto annullare a marzo per il maltempo. Si continua poi ad ottobre con il premio per la cultura a Villa Vogel, a novembre il filo rosso, e andiamo avanti come sempre con la vivacità della comunità del Quartiere 4.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close