Costa Giaqui, un autore dall’Isolotto

Costa Giaqui,  è un autore di Firenze cresciuto tra l’Isolotto e Le Bagnese. Tra i suoi libri editi, il primo è stato Un anno fa! ambientato a CareggiCostantino Giaquinto

Costa Giaqui, è un autore fiorentino d’adozione cresciuto tra Le Bagnese e l’Isolotto. 62 anni,  informatico di professione, non si accontenta dei linguaggi binari per descrivere la propria esistenza. Così in età matura, scopre la scrittura: «Mi ci sono dedicato quando ho capito che ciò che ho vissuto, poteva e doveva essere raccontato – spiega Giaqui – ognuno ha le sue storie, arriva un momento in cui viene la voglia di cominciare a raccontare». Nel 2010 esce Un anno fa!, il suo primo libro edito, un romanzo di vita che si dipana partendo dall’ospedale di Careggi.

«Questa storia racconta la vicissitudine di una persona che a un certo momento, sulla strada della sua vita, incrocia una situazione negativa importante che lo costringe a rivedere da un altro punto di vista e a rivalutare, le cose che aveva già programmato o a cui non aveva dato il giusto valore – afferma l’autore nella sinossi – La vicenda lo sconvolge, lo svuota moralmente portandolo quasi a isolarsi dalla solita vita di tutti i giorni. Allo stesso tempo questo incontro “casuale” gli rafforza la sua voglia e la sua volontà di vivere, anche con l’aiuto di coloro che gli sono sempre stati vicino e lo hanno supportato in questo periodo particolare e che ancora oggi gli sono accanto, ad iniziare dai suoi famigliari, amici, colleghi di lavoro. È riuscito dopo un anno a ritrovare quasi del tutto quella voglia di combattere quotidianamente che aveva prima. Ha trovato con il tempo trascorso la voglia di aiutare e dare conforto a coloro che, trovano la strada della loro vita “cosparsa”, “imbrattata” di sofferenze»

copertinaUnannofa

Ma Un anno fa! è il primo libro solo in ordine di edizione. Perché in ordine di creazione segue la seconda opera edita, ambientata nelle campagne senesi: Un triangolo particolare – Lei, lui, l’altro. «Con questo primo libro arrivo a dire le cose che avrei sempre voluto dire. Dopo che  avevo già buttato giù il primo libro (Un anno fa! ndr), avevo l’esigenza  di esternare delle sensazioni negative, per ritrovare la forza di andare avanti»

La penna di Costantino diventa sempre più proficua negli anni: seguono La Signora Malvina racconto nato a Senigallia,  da un incontro con una persona durante una vacanza al mare che ben presto coinvologe tutti i villeggianti in un intreccio di storie, ricordi, esperienze. Infine due gialli: L’ispettore Genziani – Orrori in collina, ambientato in Casentino cui seguirà L’ispettore Genziani – Assassinio sugli scogli, una storia che parte da Calafuria,  opera già completata, ma che ancora deve andare in distribuzione.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.