Una squadra per Duccio Dini

Nata la squadra di calcio intitolata a Duccio Dini da un progetto della Duccio Dini Onlus, con la collaborazione di Cattolica Virtus e Audace Legnaia

La Duccio Dini Onlus fonda la  F.C. Duccio Dini , una squadra intitolata al giovane brutalmente ucciso un anno fa perché si trovava fatalmente a passare in motorino in via Canova mentre era in atto uno scontro fra bande rom.

Gli amici di Duccio avevano già giocato a calcio in memoria del ragazzo scomparso in una triangolare contro i giornalisti fiorentini e le vecchie glorie della Fiorentina lo scorso 18 maggio, ma adesso è nata ufficialmente la squadra, che dal prossimo campionato giocherà in terza categoria: una formazione che riunisce gli amici, i vecchi compagni di calcio, ma anche chi semplicemente sente forte l’impegno di onorare la memoria di Duccio anche con il pallone.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra San Michele Cattolica Virtus, la squadra dove militava Duccio e che darà in uso gli spazi  per gli alenamenti, e la Duccio Dini Onlus, l’associazione nata dagli amici di Duccio, che già nelle scorse settimane era riuscita a far intitolare al giovane monticellino il giardino di via Ambrogio di Baldese con un restyling e delle opere a sua eterna memoria. Collabora all’iniziativa anche l’Audace Legnaia, che ospiterà in campo la squadra per le partite in casa.squadra calcio duccio dini (1)

Ieri pomeriggio, negli impianti sportivi di via Piero di Cosimo è avvenuta la presentazione ufficiale della squadra e la consegna delle magliette ai giocatori della nuova formazione. Presenti all’evento il neoassessore allo Sport  Cosimo Guccione, l’assessore all’Educazione Sara Funaro, l’assessore all’Associazionismo Andrea Vannucci, il presidente di Quartiere 4 Mirko Dormentoni e il consigliere di Quartiere, membro della Commissione Sport, Niccolò Cei, che hanno espresso i loro migliori auguri per questo progetto calcistico. Un che, come spiega il presidente della neonata squadra Daniele Piancaldini, «Dovrà portare la memoria di  Duccio davanti a tutti quanti. È quasi un anno che lavoriamo a questo progetto per cercare di onorare, anche con lo sport, il più possibile la memoria di Duccio. È con orgoglio che oggi ne facciamo la presentazione davanti alle autorità che ringraziamo di essere qui».

È sempre stato il tuo sogno Duccino, tornare a giocare insieme e vestire quei colori giallorossi che da tempo ci sono rimasti impressi nella pelle dopo gli anni stupendi alla San Michele Cattolica Virtus Firenze – annunciano i giocatori sulla pagina Facebook della Cattolica Virtus – Eterni secondi ci chiamavano, ed avevano ragione. Non vincemmo mai niente in quegli anni a parte qualche torneo estivo. In una cosa però non ci ha mai battuto nessuno: lo spirito di squadra, una Squadra con la S maiuscola, fuori e dentro il campo.

Oggi  questo spirito di squadra prenderà forma, ci credi Duccino? Noi tutti sappiamo quanto sia importante per te questo momento, quanto avresti goduto ad indossare quei colori e scendere in campo insieme. Purtroppo, per un maledetto destino, questo non sarà possibile, Duccino. Ci piace pensare che qualcuno ti abbia convocato per giocare nella nazionale più ambita dell’universo, insieme ai grandi del calcio che ci hanno lasciato…. Toccherà a noi allora portare la tua squadra alla gloria e onorare il tuo nome con rispetto e lealtà, valori che tu ci ha insegnato. Questa macchina non sta stampando solo quei colori e il tuo nome – aggiungono allegando il video della serigrafia delle magliette – ma sta dando forma al tuo sogno, ai tuoi valori e al tuo amore per questo sport meraviglioso. Questa sarà la tua squadra, Duccino e Tu sarai il nostro vero capitano e noi ti renderemo onore ogni volta che indosseremo quei colori, ogni volta che scenderemo in campo, per sempre

 

squadra calcio duccio dini (4)

«In questo progetto mi sono buttato a capofitto e ci credo tantissimo – ha detto commosso il direttore sportivo Andrea Cecchi, che si definisce però “innanzitutto un giocatore” – Bisogna scendere in campo  dando tutto, perché è una maglia da onorare, porta dei valori importanti. Allenatevi!», ha fatto appello ai compagni di squadra.

Sui valori che porta il nome della Duccio Dini ha posto l’accento anche Stefano Morozzi, il vicepresidente: «In qualsiasi  campo andremo a giocare, dovremo fare bene, il nostro comportamento dovrà essere esemplare. E teniamo presente che l’obiettivo è vincere».

Proprio per sottolineare questi valori morali, a tutti i giocatori è stato consegnato nel borsone, insieme alla tuta, un vademecum con le regole della squadra, redatto dai giocatori stessi.

squadra calcio duccio dini (2)

«La filosofia che ci deve guidare è innanzitutto quella di stare insieme – ha detto emozionato il babbo di Duccio, Luca Dini, che sarà l’allenatore della squadra – Siamo amici, dobbiamo vincere. Ma se perderemo, dovremo farlo senza litigi, anche se perdere non piace a nessuno. Ma soprattutto non vogliamo vedere pregiudizi e offese in campo».

Una menzione speciale è andata poi alla componente femminile dell’associazione, che, anche se per adesso non scenderà in campo, è la parte pulsante del gruppo che aiuta da dietro le quinte alla realizzazione dell’impresa.

F.C. Duccio Dini su Facebook

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.