Riconoscimento alla Cultura 2017 per Isolottolegnaia

Nell’ambito del premio Villa Vogel alla Cultura 2017, sarà consegnato un riconoscimento Villa Vogel alla Cultura anche a Carlo Casini, ideatore e curatore di Isolottolegnaia.it

Che dire? Siamo onorati. Sabato 4 novembre 2017 dalle 16:30, nell’ambito del premiazione Villa Vogel alla cultura 2017 sarà assegnato un riconoscimento al nostro curatore e ideatore Carlo Casini. Siamo stati felicissimi quando Carlo ha ricevuto comunicazione dall’ufficio cultura che «il Quartiere 4 intende esprimere un riconoscimento per l’opera da lei svolta attraverso la consegna di una pergamena. Un segno del profondo apprezzamento del Quartiere 4 riguardo l’attività che nei campi culturale, artistico e sociale lei ha realizzato nel nostro territorio».

«Sono veramente contento di ricevere un riconoscimento Villa Vogel alla Cultura 2017, ma vorrei condividere questo onore con il resto dello staff di Isolottolegnaia.it – ha detto Carlo – Questo blog da me ideato, non potrebbe esistere senza la preziosa collaborazione degli altri ragazzi che portano avanti volontariamente insieme a me questo progetto».

«Grazie quindi innanzitutto a Beatrice Rossi, che si occupa della parte informatica e grafica e ha scritto bellissimi pezzi sull’arte locale – ha continuato il nostro webmaster – Grazie a Nicola Biagi e David Fabbri, da poco sono entrati nello staff, che stanno raccogliendo prezioso materiale e scrivendo bellissime storie su tante piccole curiosità del nostro quartiere. Grazie anche a quei membri che pur essendo “esterni” al progetto, sono dei preziosissimi consiglieri: Francesco Acciai, che ci ha aiutato per qualsiasi problema di programmazione legato allo sviluppo web, Elisa Mastrangelo, la designer che ci ha regalato il nostro bellissimo logo, Giovandomenico Guadagno, che è utilissimo per darci sempre qualche dritta sulla comunicazione, così come Beatrice Bausi, Maurizio Martini e Bruno Busi».

«Grazie poi al Consiglio e alla Presidenza di Quartiere 4, che hanno apprezzato fin dall’inizio questo progetto. Grazie a tutte quelle associazioni del territorio che abbiamo conosciuto in questo anno e mezzo e che ci hanno aiutato a fare rete, ci hanno offerto degli spazi totalmente gratuiti per il confronto e di cultura, soprattutto il circolo Mcl di San Bartolo a Cintoia e il Circolino di Sant’Angelo a Legnaia. Grazie a tutte quelle realtà del quartiere che hanno speso tempo a raccontarci i rioni, in primo luogo le botteghe, che sono la prima interfaccia tra il territorio e la comunità. Grazie poi infinite, soprattutto a voi lettori, che ci seguite ogni giorno, ci consigliate, ci sostenete, ci date idee, ci condividete, partecipate».

«Ed è su questa partecipazione che vorrei porre l’accento: Isolottolegnaia non vuole essere un progetto frontale, ma partecipato, condiviso – ha concluso Carlo – Chiunque può unirsi a noi a raccontare la microcultura del quartiere con ciò che più lo appassiona e nel modo che sa meglio fare. Un unico requisto: amare il nostro territorio!»

«I riconoscimenti Villa Vogel Cultura sono un momento importante per il Quartiere 4 e per le nostre comunità – ha affermato il presidente di Quartiere 4 Mirko Dormentoni – Li conferiamo a soggetti che hanno realizzato, spesso in modo collettivo, risultati di qualità, all’insegna della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini e del territorio. Sarà un momento in cui la comunità culturale e sociale del quartiere si conosce e si riconosce rafforzando ulteriormente la sua identità, la sua solidità e la sua capacità di essere solidale».

Dunque vi aspettiamo tutti domani alle 16.30 Villa Vogel, sarà una bella giornata da condividere insieme a tutto il Quartiere. Ci sarà musica, divertimento e un piccolo aperitivo. Ma soprattutto avremo così la possibilità di conoscere gli altri assegnatari dei riconoscimenti e di vedere la premiazione dei 5 nominati questo anno:  Virgilio Sieni, coreografo e ballerino, per il progetto Nuovi Cantieri Culturali Isolotto; Andrea Muzzi attore e regista; il Giardino di Archimede, museo della matematica; Giampaolo Franceschini, direttore di Athenaeum Musicale; la compagnia teatrale Gli Allocchi della Pirandello.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.