CronacaNews

Amato (Lega), candidato al Consiglio comunale: “Inaccettabile lo stato del Quartiere 4”

Sicurezza, spaccio, raccolta dei rifiuti: le priorità che Paolo Amato, candidato Lega al Consiglio comunale, individua per l’Isolotto

Paolo Amato, una vita spesa al servizio della passione politica è in corsa per il Consiglio comunale di Firenze nelle liste della Lega. A pochi giorni dalle elezioni Amato riporta l’attenzione dell’opinione pubblica sullo stato del Quartiere 4, dalla cui Piazza dei Tigli dell’Isolotto, luogo simbolo della periferia fiorentina, meno di due mesi fa era partita la campagna elettorale del centrodestra per la candidatura di Bocci.

Candidato di esperienza e con un forte legame territoriale, si fa interprete delle istanze dei cittadini della zona, spesso ignorata dalle cronache perché al di fuori del centro storico. Amato ha le idee ben chiare su quello che attualmente non funziona o versa in stato di abbandono da parte dell’amministrazione di centrosinistra:

“I cittadini del Quartiere 4 lamentano da tempo situazioni di degrado che purtroppo sono sempre più ricorrenti. È inaccettabile lo stato di abbandono che interessa oggi alcune zone e si deve intervenire al più presto per ripristinare sicurezza e legalità.

La sicurezza del Quartiere, un po’ come accade in altre zone di Firenze, anche se in modo minore, è ai minimi storici. Lo dimostrano i furti in appartamento sempre più frequenti, spesso accompagnati da violenze gravi nei confronti dei malcapitati. La sicurezza, tanto sbandierata attraverso l’installazione di telecamere in ogni dove, sempre che funzionino e che qualcuno le monitori, non restituisce serenità ai cittadini che chiedono a gran voce il diritto di vivere la città in sicurezza. Si apprende con frequenza di aggressioni a scopo di furto e violenze gratuite, anche per strada e in pieno giorno.

paolo_amatoLa tramvia oltre ad aver modificato, nel bene e nel male, la viabilità della zona, negli ultimi periodi sta dando origine ad aree di totale abbandono, nelle quali lo spaccio di droghe pesanti è ormai quotidianità, senza che nessuno intervenga per porre fine alla cosa e per arrestare gli spacciatori.

Il Q4 non ha solo problemi di sicurezza, ma è trascurato sotto altri aspetti come quello della raccolta dei rifiuti, spesso abbandonati senza essere ritirati con la giusta frequenza. Tante le segnalazioni da parte degli abitanti per i mancati ritiri dei rifiuti ingombranti. Un servizio pubblico sempre più al ribasso ed al di sotto del minimo necessario per mantenere ordinato e pulito lo spazio cittadino.”

 

Fonte: ufficio stampa

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close