CronacaNews

Bertoni (Toscana Civica): «Ridiamo dignità alle Cascine»

La proposta per la rivalorizzazione: «Trasformando le Cascine nella sede di una nuova movida responsabile».

Il_Tazebao

Non ci sta Benedetta Bertoni, candidata di Toscana Civica (la lista civica a sostegno del centrodestra nell’imminente tornata elettorale regionale), a vedere le Cascine costante teatro di episodi di spaccio, degrado e violenza. E lancia una proposta per la sua rivalorizzazione: utilizzare il parco come spazio per la movida notturna, purché responsabile, trasferendo nei pratoni i locali del centro e dell’Oltrarno, che spesso sono causa di dissapori con i residenti. Ricetta semplice e concreta: togliere confusione da dove stanno i residenti, per portare vita in una zona abbandonata soprattutto nelle ore serali.

«Da anni ormai sentiamo notizie di cronaca locale in cui si ha come luogo dell’accaduto un parco importantissimo per la nostra comunità: le Cascine –– afferma Benedetta Bertoni, candidata nella lista Toscana Civica – L’ultima notizia riportata dal giornale Isolottolegnaia.it risale a cinque giorni fa in cui un uomo di 35 anni è stato pugnalato e minacciato con una pistola. Per quanto ancora i cittadini locali dovranno privarsi di questo polmone verde nel cuore della città per colpa della criminalità che sempre più viene lasciata dilagare senza essere contrastata?»

benedetta bertoni susanna ceccardi

«Ringrazio le forze dell’ordine che ogni giorno si mettono a disposizione di noi cittadini, ma incolpo un’amministrazione che ha preferito girare la testa dall’altra parte pur di non affrontare il problema – continua Bertoni –  Io il problema lo vedo e non voglio ignorarlo! Le Cascine, che tanto frequentavo quando ero bambina con la mia famiglia, devono tornare ad essere un luogo di ritrovo per i giovani e per le famiglie. Ecco perché, nel programma elettorale che ho presentato, ho riservato un punto importante al rilancio di questo luogo».

«Città come Torino, Roma, Parigi, hanno saputo valorizzare e mettere in sicurezza che in precedenza erano covi di malavitosi, spacciatori, criminali e prostitute. Perché non farlo anche noi trasformando le Cascine nella sede di una nuova movida responsabile? – propone la candidata – Nella zona che va da Piazza Vittorio Veneto fino alla sede dell’università di Agraria può essere creato un unico spazio che racchiuda tutti i locali che si sviluppano nell’area del centro. Ridare vita a questa zona unendo le forze dei commercianti e dei giovani è una nuova sfida che potrebbe portare ad una nuova faccia di questo parco ormai lasciato a se stesso».

 

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close