CronacaNews

Il Comune di Firenze all’opera contro il Coronavirus

Ieri giornata dei Consiglieri dedicata a contrastare Covid19, solo nelle ore successive è arrivato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che estende la zona rossa a tutta Italia

Il_Tazebao

Ieri il Consiglio comunale si è tenuto in seduta ridotta  nel Salone dei Cinquecento, per le misure prudenziali dettate dal contrasto al Coronavirus, l’assemblea, dopo aver ascoltato la vicesindaca Cristina Giachi che ha fatto una comunicazione sulla situazione in città dopo le misure decise dal Governo per combattere la diffusione del Covid19 (ancora pre-decreto di ieri sera), e sulle iniziative decise dall’amministrazione. Dopo aver votato una risoluzione per i lavoratori della Cooperativa di Legnaia, la seduta si è poi conclusa per permettere una nuova riunione dei capigruppo,per la creazione di una task force del Consiglio comunale per affrontare i temi legati alle misure contro la diffusione del virus e garantire le attività necessarie da parte dell’assemblea cittadina. Solo nelle ore successive è arrivato il decreto che ha esteso a tutta Italia. Per completezza di informazione quindi riportiamo il lavoro svolto dal Comune nelle ore antecedenti e che, sostanzialmente auspica, con qualche ora di lungimiranza, quel decreto che è stato letto dal Presidente Conte in serata in diretta Tg. Potrebbero aggiungersi in giornata quindi ulteriori restrizioni

La Conferenza dei Capigruppo di Palazzo Vecchio, allargata ai presidenti dei cinque Consigli di quartiere, riconoscendo l’eccezionalità che si trova a vivere il nostro Paese vuole lanciare un messaggio di forte unità e di senso di responsabilità ed ha deciso di istituire un momento di incontro permanente con la Giunta, attraverso un suo delegato, e la presenza di tutte le forze politiche che si esprimono nella Conferenza dei Capigruppo. In questo dialogo, in modo unitario, sarà possibile portare all’attenzione della Giunta tutte le istanze che provengono dal territorio e che vengono espresse attraverso la rappresentanza dei consiglieri comunali. Tutti insieme a difendere la salute della nostra città. Consigliando i fiorentini a limitare il più possibile eventuali uscite, i consiglieri comunali, che rimangono al servizio dei cittadini, continuano a svolgere il proprio compito attraverso gli organi del Comune di Firenze.

La Conferenza dei Capigruppo invita la cittadinanza a rispettare le prescrizioni che sono state emanate attraverso i decreti del Governo nazionale per non vanificare il sacrificio di tutti. A tal proposito anche le Commissioni consiliari saranno concentrate esclusivamente per gli atti di particolare interesse pubblico per la città e per la gestione dell’emergenza Coronavirus. Il Consiglio comunale sarà convocato, su decisione della Conferenza dei Capigruppo per gli atti dovuti per legge, indifferibili e necessari alla gestione dell’emergenza.

In analogia con quanto deciso dalla odierna Conferenza dei Capigruppo del Consiglio comunale i Presidenti di Quartiere comunicano che le riunioni dei Consigli e delle Commissioni saranno limitate a fare l’istruttoria su atti che hanno rilevanza di urgenza in relazione alle attività fondamentali dell’amministrazione comunale, con particolare riferimento ai pareri sulle proposte di delibere del Consiglio comunale. Tale urgenza sarà determinata dalle Conferenze dei Capigruppo. Il messaggio che vogliamo comunicare alla cittadinanza è quello che siamo in una situazione straordinaria in cui ogni attività che prevede “socialità fisica” deve essere fortemente limitata allo stretto necessario.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close