CronacaNews

Funicolare alla Montagnola, il parco si rinnova

Inaugurato il nuovo giardino della Montagnola: attrezzature ginniche, panchine, giochi per bambini, alberi da frutto, l'aiuola delle piante commestibili, la zona per l'osservazione degli insetti

Il_Tazebao

Il parco della Montagnola, la collinetta verde che separa l’Isolotto da da Monticelli ha ripreso nuova vita. Domenica hanno inaugurato le nuove attrezzature ginniche panchine, giochi per bambini e persino una funicolare. E poi è arrivata tutta la parte didattica naturale: alberi da frutto, l’aiuola delle piante commestibili, la zona per l’osservazione degli insetti. Tutto questo è stato possibile grazie al bando Paesaggi Comuni della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Una data non casuale, perché questa inaugurazione è stata scelta nella giornata Wwf Urban Nature, per dare il segnale forte di un parco sempre più vivibile e simbolo di una vita all’aria aperta e a contatto con la natura.

“Per tenere alla larga i malintenzionati, mettendolo sempre a disposizione di famiglie e bambini, il parco sarà sempre vissuto grazie a una fitta programmazione di eventi, attività e iniziative – annunciano dal Comune – È il piano di rinascita, riqualificazione e nuovo arredo urbano del giardino pubblico della Montagnola che arriva dopo i ripetuti casi di criticità sociale e attrezzature vandalizzate. Il progetto di rilancio `Montagnola da vivere – Il giardino in movimento‘ era stato selezionato tra i vincitori nell’ambito del primo bando `Paesaggi Comuni’ finanziato dalla Fondazione Cr Firenze per percorsi di rigenerazione ecologica delle aree verdi pubbliche. Un progetto realizzato dall’associazione La Città bambina, Genitori in movimento e comitato Genitori Istituto Montagnola-Gramsci, il collettivo Pomario, le insegnanti e i bambini della scuola. Nel dettaglio, il progetto ha previsto l’installazione di un gioco-piramide per arrampicata costituita da palo portante in acciaio e struttura in rete; l’installazione di un gioco-funicolare con struttura realizzata su pali portanti in legno, fune e carrello scorrevole in acciaio e seggiolino a pendolo; l’installazione di due panchine con elementi in metallo e seduta in legno. In prossimità di una delle panchine è stato inoltre messo a dimora un albero (Cercis australis) per garantire la necessaria ombreggiatura dei punti di sosta. È stata poi realizzata anche una gradinata a tre piani della lunghezza di circa 13 metri a servizio delle attività del campo da basket: la gradinata segue l’andamento della scarpata senza necessità di eseguire scavi ed è stata realizzata con tecnologia costruttiva di ingegneria naturalistica; è stata realizzata un’area di circa 15 metri quadrati per la messa a dimora di piccoli arbusti da frutto per attività didattica”.

La Montagnola3

“Un progetto partecipativo di rilancio, riqualificazione e valorizzazione di un giardino che diventa sempre di più un bene comune — hanno detto l’assessore al Decoro urbano Alessia Bettini e il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni —. Un progetto condiviso che ha portato alla realizzazione di un parco a tema pensato per famiglie e bambini, mettendo insieme vari soggetti protagonisti della vita della zona, in un gioco di squadra che fa vincere la bellezza, la cittadinanza attiva e Firenze”.

La Montagnola1

“Una riqualificazione molto bella realizzata nell’ambito del primo bando Paesaggi comuni finanziato dalla Fondazione CR Firenze – ha detto l’assessore all’Ambiente Del Re -, che mette insieme nuovo verde urbano a interventi per rendere sempre più vitale e vivibile il giardino della Montagnola, specie per bambini e famiglie con attrezzature ludiche, sportive e di confronto con le esperienze ambientali attraverso laboratori e orto urbano”.

La Montagnola2

 

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close