CronacaNews

Mantignano, salvato il Ponte dei Cazzotti

È l'unico ponte sopravvissuto alla Seconda guerra mondiale insieme a Ponte Vecchio. Una scritta lasciata dai soldati nippoamericani ricorda le battaglie qui combattute nel '44

Giovedì il Consiglio di Quartiere  ha approvato all’unanimità una mozione a firma di Davide Bisconti, capogruppo Forza italia, per il salvataggio del Ponte dei Cazzotti che per più di un secolo ha congiunto Mantignano e Ugnano con San Bartolo a Cintoia. Il ponte è un vero cimelio storico, testimone per tutto il ‘900 fino ad appena una manciata di anni fa della cronaca delle periferie d’Oltre Greve. E se il destino battagliero di questa passerella di cemento sta già nel nome, Ponte dei Cazzotti perché le memorie degli anziani ricordano le scazzottate e i litigi dei tanti ortolani che da qui arrivavano su chi doveva passare per primo tra chi andava e chi tornava da Firenze con i loro barrocci carichi di verdura, le battaglie per cui è più noto sono sicuramente quelle della Seconda Guerra mondiale.

Fu centrale nelle battaglie che videro il passaggio degli Alleati da Firenze durante la Liberazione. A testimoniare tra quelle battaglie il passaggio dei militari nippo-americani del 442° reggimento, la scritta lasciata  a margine della soletta del ponte:

ponte dei cazzotti mantignano ugnano (5)

Co. G 442
Los Angeles city limits
Aug ’44

I soldati del tempo lasciarono questo graffito per lasciare traccia del loro transito. È infatti una frase del film Destinazione Tokyo con Cary Grant, pellicola cara ai soldati nisei, quegli americani che, dopo Pearl Harbor andarono a comporre appunto il 442°.

Rievocazione della Liberazione al Ponte dei cazzotti con l'Associazione Gotica Toscana Onlus
Rievocazione della Liberazione al Ponte dei cazzotti con l’Associazione Gotica Toscana Onlus

Ma si dettero anche un bel da fare anche i Partigiani, che tagliando i cavi dell’innesco dell’esplosivo qui piazzato, ne impedirono il crollo. Di fatto, fu l’unico ponte a Firenze a non essere abbattuto insieme a Ponte Vecchio.

ponte dei cazzotti mantignano ugnano (1)

Se per più di un secolo  è uscito vincitore da tante battaglie, purtroppo adesso il suo destino sembra segnato. O forse no. Perché sì, sarà abbattuto, ma non dimenticato: grazie alla mozione, solo parte della struttura sarà demolita.

ponte dei cazzotti mantignano ugnano (4)

«Il ponte, ormai chiuso da anni, non è conforme alle norme regionale in tema di sicurezza idraulica e quindi dovrà essere abbattuto – spiega Bisconti – La mozione vuole però salvarne la memoria storica e sociale lasciando intatta la parte con il graffito militare che ricorda i tragici fatti dell’estate del 1944 e promuovendone la storia installando un pannello informativo»

ponte dei cazzotti mantignano ugnano (3)

«Sono felice di come tutto il Consiglio si sia trovato unito nel difendere e promuovere una memoria collettiva così importante arrivando ad approvare un atto per il salvataggio e la promozione del ponte – continua il consigliere azzurro – Adesso tocca monitorare che effettivamente l’amministrazione centrale recepisca e metta in atto le richieste del Quartiere, sperando che in tempi utili il Ponte dei Cazzotti torni ad essere un elemento centrale della memoria e cultura del quartiere»

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close