Chiesa di San Quirico a Legnaia

Chiesa di San Quirico a Legnaia

Intorno all’anno Mille venne edificata, lungo la via che da Firenze portava a Pisa, la Chiesa di San Quirico Legnaia.

L’edificio originario della chiesa di san Quirico a Legnaia, quasi del tutto scomparso a causa di varie ristrutturazioni che si sono seguite nel tempo, visto l’anno di costruzione era quasi certamente di stile romanico, di modeste dimensioni ad una sola navata con tetto a capanna e con l’ingresso principale su via di san Quirico, uno dei pochi elementi originari ancora visibile insieme alla struttura muraria.

L’architetto Ezio Cerpi lo ristrutturò radicalmente nel 1898, dandogli una pianta a croce latina, con un’unica lunga navata centrale. La facciata invece mantenne l’originaria semplicità con copertura a capanna in aggetto, cioè la copertura presenta solo due spioventi, e con un grande portone neo cinquecentesco con frontone triangolare.

Sul presbiterio si innalza un’alta cupola affrescata con la SS. Trinità in Gloria circondata da angeli e santi, mentre nei quattro pennacchi laterali sono raffigurati i quattro evangelisti. L’affresco fu fatto eseguire nel 1904 dal parroco Don Luigi Nucci, l’autore rimane purtroppo ignoto.

L’altare maggiore poggia su una base quadrata in pietra serena, una pietra grigia usatissima nell’architettura toscana, sui cui lati sono scolpiti degli angeli risalenti al Quattrocento riconducibili alla scuola di Mino da Fiesole.

La 2 guerra mondiale causò alla chiesa di San Quirico a Legnaia diversi danni. La chiesa venne prontamente restaurata ed abbellita nel 1955 con una via crucis a medaglioni in terracotta invetriata in stile robbiano, elementi ancora oggi ben visibili all’interno.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.