CronacaNews

Rapina in farmacia di via Franceschini, ferito un uomo

Il rapinatore avrebbe approfittato dell'emergenza Coronavirus per celare il volto

Ieri sera, venerdì, intorno alle 19,30 la farmacia di via Franceschini angolo viale Talenti ha subito una violenta rapina. Un uomo è rimasto ferito nel corso della colluttazione con il rapinatore. Il malvivente, approfittando dell’emergenza Coronavirus, sarebbe entrato con il volto celato da una mascherina, oltre che da sciarpa e forse un casco. Per non lasciare tracce aveva dei guanti.

Minacciando una farmacista con un  coltello da cucina, ha chiesto i soldi. I farmacisti e i clienti presenti in quel momento sono rimasti pietrificati dal terrore. Così, il bandito ha preso dalla cassa il contante. Approfittando, pare, del momento in cui  il criminale era girato, marito di una farmacista ha tentato di atterrarlo prendendolo alle spalle. Il rapinatore ha reagito violentemente alla presa sferrando due coltellate al fianco dell’uomo. Il rapinatore è poi fuggito facendo perdere le sue tracce.

«A causa della paura del Coronavirus che c’è a giro tutti i negozi erano chiusi già dalle 19 – commenta una donna di via Franceschini – Anche il negozio cinese, a fianco della farmacia, ieri aveva chiuso prima. Una situazione che certamente favorisce questi episodi» .

La zona di viale Talenti torna così a confermarsi come una delle predilette da ladri e rapinatori. Oltre a una generalizzata situazione di degrado, lamentata da commercianti e residenti in una nostra inchiesta dello scorso giugno, gli episodi di furti e rapine si sono susseguiti senza sosta nell’ultimo anno. Se la stessa farmacia  ha già subito altre rapine, appena un anno fa è stato il turno del negozio di abbigliamento davanti alla farmacia. Nei mesi successivi si sono susseguiti furti alla pizzeria, sempre in via Franceschini, e nei dintorni  al chiosco dei fiori, alla macelleria, al negozio di giocattoli. Inoltre nella stessa notte di ieri è stato saccheggiato dai ladri un negozio di alimentari nelle vicinanze.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close