CronacaNews

Monte Oliveto, divieto ai mezzi pesanti, la mozione passa anche in Comune

Dopo l'approvazione della mozione per il divieto di transito ai mezzi pesanti

Il_Tazebao

Dopo l’approvazione dell’analoga mozione in Quartiere 4 a firma Fratelli d’Italia e Forza Italia, il divieto di transito ai mezzi pesanti in via Monte Oliveto e via di San Vito proposto da Fratelli d’Italia viene approvato anche in Commissione in Comune. L’annoso problema è sbarcato in Palazzo Vecchio dopo una serie di casi di cronaca riportati dal nostro giornale che hanno riacceso il dibattito.

Il tratto crollato dopo l'incidente del Furgone, ma che già franava a causa della scarsa manutenzione
Il tratto crollato dopo l’incidente del Furgone, ma che già franava a causa della scarsa manutenzione

Il più eclatante fu lo scorso 13 gennaio quando un furgone si incastrò in via di Monte Oliveto, vicino alla chiesa dei Santi Vito e Modesto a Bellosguardo. Un muretto crollò e parte della carreggiata cominciò a franare e al nostro arrivo, una ventina di minuti dopo, il mezzo si trovava in bilico sul precipizio. Fu messo in sicurezza dai Vigili del fuoco nella notte e recuperato il giorno successivo. La strada risulta ancora franata e chiusa al traffico veicolare.

vigili del fuoco furgone via monte oliveto (2)

A novembre ci occupammo della pericolosità del tratto collinare di via di San Vito, non solo stretta, ripida e sconnessa, ma anche completamente priva di lampioni per un buon tratto.

La discesa a pietre di via di san Vito è completamente priva di illuminazione pubblica, di notte si fa pericolosa e difficile, con un alto rischio di inciampo
La discesa a pietre di via di san Vito è completamente priva di illuminazione pubblica, di notte si fa pericolosa e difficile, con un alto rischio di inciampo

Nello stesso tratto, pochi giorni dopo capitò (e non era la prima volta) che i Vigili del fuoco ebbero problemi a raggiungere un’abitazione per un intervento, tratti in inganno probabilmente dal navigatore.

vigili del fuoco via di San Vito

Stessa cosa per un’ambulanza , ma stavolta sull’altro versante del sistema collinare, quello di Marignolle, appartenente al Quartiere 3.

Per passare e affrontare la stretta curva l'ambulanza è costretta a mettere le ruote nella zanella con con seguente slittamento verso il muro
Via della Pescaia, per passare e affrontare la stretta curva l’ambulanza è costretta a mettere le ruote nella zanella con con seguente slittamento verso il muro

Un camion si è incastrato poi neanche due settimana fa nello stesso punto.

camion incastrato via della pescaia marignolle (5)

“Prima i 22 nuovi punti luce, poi l’implementazione della segnaletica orizzontale. Con l’approvazione della nostra mozione oggi in sesta commissione finalmente via di Monte Oliveto e via di San Vito diventeranno strade sicure per tutti”. Così il capogruppo di Fratelli d’Italia Alessandro Draghi e il consigliere Jacopo Cellai esprimono la loro soddisfazione per l’accoglimento da parte di tutti i commissari nella riunione di oggi della proposta di porre il divieto ai mezzi pesanti nelle strade collinari del Q4. Nel consiglio di Quartiere lo stesso testo proposto da Fratelli d’Italia è già stato approvato.

Jacopo Cellai con Alessandro Draghi in occasione della loro ultima battaglia comune, quella per la viabilità e illuminazione a Monte Oliveto. In foto presente anche il consigliere di q4 Davide Bisconti, che rimane in Forza Italia.
Jacopo Cellai con Alessandro Draghi in occasione della loro ultima battaglia comune, quella per la viabilità e illuminazione a Monte Oliveto. In foto presente anche il consigliere di q4 Davide Bisconti, che rimane in Forza Italia.

“Lo scorso gennaio – ricordano i due consiglieri – un furgone di trasporto alimenti si è incastrato in Via di Monte Oliveto, nel tratto fra via di San Vito (poco dopo la chiesa di San Vito e Modesto a Bellosguardo) dove la strada diviene stretta e forma una curva a gomito per poi proseguire in una ripida discesa; a causa dello schiacciamento causato dal veicolo cedeva un muretto di recinzione adiacente alla via. Da quel momento ci siamo attivati per risolvere definitivamente il problema, che negli anni si era ripetutamente presentato“.

L’atto invita il sindaco e l’amministrazione comunale “a farsi promotore, presso gli uffici competenti, della richiesta di valutare l’instaurazione di un divieto di transito per i mezzi pesanti – esclusi i mezzi di soccorso – nelle vie in oggetto”.

“Abbiamo avuto inoltre l’impegno verbale di fare un sopralluogo in zona per affrontare e risolvere il problema della toponomastica che crea disagi ai mezzi di soccorso, taxi ed ai corrieri che devono raggiungere le singoli abitazioni distribuite nelle varie diramazioni di via Monte Oliveto” concludono Draghi e Cellai.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close