CronacaNews

Monte Oliveto, divieto di transito ai mezzi pesanti è ufficiale

La mozione nata dopo le numerose segnalazioni arrivate a questa redazione, approvata la scorsa settimana

Il_Tazebao

Era ormai un atto quasi di formalizzazione, l’approvazione in Consiglio comunale, visto che la mozione per il divieto di transito ai mezzi pesanti in via di Monte Oliveto e nel tratto collinare di via di San Vito era stata approvata sia in Commissione che in Consiglio di Quartiere. Ma dalla scorsa settimana è ufficiale.

Un’emergenza che si ripeteva sempre più frequentemente con camion o grossi furgoni che si incastravano, spesso tratti in inganno dai navigatori, nella viabilità collinare.  Finché la questione non è approdata nelle aule di Palazzo Vecchio, spinta dalla nostra opera di costante informazione sul territorio e alle vostre numerosi segnalazioni arrivateci.

Leggi  Via Monte Oliveto, furgone si incastra e si sfonda muretto

Leggi Via di San Vito, parte collinare buia e pericolosa

Leggi Via della Pescaia, camion si incastra

 

La colpa spesso è delle indicazioni delle mappe satellitari, che segnano come percorribile ciò che percorribile non è. Non solo qui sia chiaro: tutta la città soffre di pesanti errori nelle indicazioni. E di questo non si può certo dare la colpa al Comune, ma ai colossi del Gps.

Leggi I numeri rossi di Firenze che fanno impazzire i navigatori (e i commercianti)

Leggi Numeri rossi e mappe satellitari, il Comune offre i dati ma le compagnie non aggiornano

 

Indicazioni chiare di divieto di accesso ai mezzi pesanti, dovrebbero risolvere il problema alla radice. Se i conducenti seguiranno le prescrizioni.  Esclusi  dai divieti, ovviamente, i mezzi di soccorso. Anche se problemi grossi ci sono stati in passato pure con il pronto intervento.

Leggi Via di San Vito collinare, intervento dei Vigili del fuoco

Leggi Marignolle, ambulanza rischia di incastrarsi

 

A portare la mozione in Palazzo Vecchio, Fratelli d’Italia, che già l’aveva portata in Quartiere con Forza Italia

Leggi Monte Oliveto, Fdi e Fi mozione per migliorare viabilità e illuminazione

“Prima i 22 nuovi punti luce, poi l’implementazione della segnaletica orizzontale. Con l’approvazione della nostra mozione, finalmente via di Monte Oliveto e via di San Vito diventeranno strade sicure per tutti”. Così il capogruppo di Fratelli d’Italia Alessandro Draghi ed il consigliere Jacopo Cellai esprimono la loro soddisfazione per il voto unanime dell’assemblea alla proposta di porre il divieto ai mezzi pesanti nelle strade collinari del Q4. Nel consiglio di Quartiere lo stesso testo proposto da Fratelli d’Italia era già stato approvato.
“Lo scorso gennaio – ricordano i due consiglieri – un furgone di trasporto alimenti si è incastrato in Via di Monte Oliveto, nel tratto fra via di San Vito (poco dopo la chiesa di San Vito e Modesto a Bellosguardo) dove la strada diviene stretta e forma una curva a gomito per poi proseguire in una ripida discesa; a causa dello schiacciamento causato dal veicolo cedeva un muretto di recinzione adiacente alla via. Da quel momento ci siamo attivati per risolvere definitivamente il problema, che negli anni si era ripetutamente presentato”.
L’atto invita il sindaco e l’amministrazione comunale “a farsi promotore, presso gli uffici competenti, della richiesta di valutare l’instaurazione di un divieto di transito per i mezzi pesanti – esclusi i mezzi di soccorso – nelle vie in oggetto.
Abbiamo avuto inoltre l’impegno verbale di fare un sopralluogo in zona per affrontare e risolvere il problema della toponomastica che crea disagi ai mezzi di soccorso, taxi ed ai corrieri che devono raggiungere le singoli abitazioni distribuite nelle varie diramazioni di via Monte Oliveto” concludono Draghi e Cellai.

La nostra attività è possibile anche grazie al sostegno di queste attività di quartiere
Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close